foto_pap_test_gravidanza

Pap test in gravidanza: quando farlo

Pap test in gravidanza

A prescindere dall’esecuzione di svariati tamponi in gravidanza, il pap test è un esame fondamentale per tutte le future mamme; infatti, la donna fa un tampone vaginale in gravidanza (dopo le 35-36 settimane) per l’individuazione dello streptococco beta-emolitico, ma è possibile eseguire anche un tampone cervicale in gravidanza. Il pap test è molto di più, anche se fino a qualche anno fa vi erano molti dubbi sulla sua completa esecuzione in gravidanza.

Il pap test fa male? Tecnicamente il pap test doloroso è solo una paura legata al prelievo in endocervice, ma di solito si avverte un semplice fastidio. Tuttavia proprio perché il prelievo è anche interno, vi può essere un po’ di sangue dopo il pap test, ma la quantità è minima e non pericolosa.

Quando fare il pap test? Molte donne lo eseguono già in epoca pre-concezionale, ma se così non fosse viene fatto nel corso della gravidanza; quindi ogni quanto il pap test? Le Linee Guida suggeriscono ogni 3 anni. Pertanto se la futura mamma ha un pap test precedente a questo periodo temporale, può e deve farlo dopo i primi mesi di gestazione.

Come si fa il pap test? L’esame viene eseguito con la donna posta sul lettino ginecologico, viene inserito lo speculum e individuata la cervice uterina. Il primo prelievo è esterno (esocervice), mentre il secondo è interno (endocervice); questa sequenza è rigorosa, perché anche la minima fuoriuscita di sangue dal canale cervicale può inficiare il campione. Sia la spatola che la spazzola, usate per i prelievi, vengono strisciate su un vetrino che viene poi fissato con un fissatore spray.

Pap test negativo

Pap test

Cos’è il pap test? Il pap test è un esame di screening che non reca alcun danno al nascituro, e di norma viene eseguito dal quarto mese di gravidanza, superato il rischio del primo trimestre. Ma a cosa serve il pap test? Esso serve a prevenire il carcinoma della cervice; cosa rileva il pap test? Le anomalie precoci delle cellule cervicali, capaci, per l’appunto, di trasformarsi in lesioni tumorali.

Non occorre una particolare preparazione al pap test, solo che è meglio farlo 5 giorni prima o 5 giorni dopo il ciclo, evitare di fare lavande vaginali o avere rapporti sessuali prima del pap test. Qual è il costo del pap test? Il pap test è gratuito per le donna dai 25 ai 64 anni d’età. In più, è possibile eseguire il pap test a una vergine; questo perché si usa uno speculum adatto.


Leggi anche: Quali esami bisogna fare in gravidanza mese per mese


Pap test negativo

I risultati del pap test devono essere letti e interpretati dal medico, o da chi segue la gravidanza. L’esito del pap test ha un valore diagnostico importante perché non solo individua alterazioni cellulari, ma suggerisce anche la presenza di stati infiammatori che possono essere curati con terapie adeguate, pure durante la gestazione.

Ostetrica, appassionata di ricerca clinica e scientifica. Sognatrice convinta, viaggio più del tempo che ho a disposizione e leggo libri nei rari momenti liberi che mi ritaglio. Scrivo e parlo tanto (troppo!) perché credo nell'enorme potere che ha l'informazione, e soprattutto nella forza che ogni donna ha nel mettere al mondo il proprio bambino. Email: c.lumia@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *