foto_ospedale

Malaria a Napoli: ricoverati due fratellini di 7 e 9 anni

Malaria, due fratelli ricoverati a Napoli

Nuovo caso di malaria in Italia. Questa volta siamo a Napoli, dove sono stati ricoverati in ospedale due fratellini di sette e nove anni. Anche la madre dei bimbi è sotto osservazione. Si tratta del secondo caso di malaria dopo quello di Sofia, bambina di 4 anni morta in circostanze sospette dopo aver contratto il virus.

Virus contratto nel paese di origine

La famiglia dei bambini di Napoli, di origini nigeriane e residente nel casertano, era di ritorno da un viaggio in Africa. Qualche giorno fa i piccoli avevano iniziato ad avvertire i sintomi che hanno indotto i genitori a portarli in ospedale.

Condizioni buone: non sono in pericolo di vita

Nella struttura – l’ospedale Cutugno di Napoli – la diagnosi: si tratta di malaria. Ora i due fratelli si trovano sotto osservazione al reparto di Malattie infettive pediatriche del Policlinico di Napoli. Hanno risposto alle cure e le loro condizioni sono migliorate e, come spiega il primario Alfredo Guarino al Corriere del Mezzogiorno: “Stanno ragionevolmente bene, la malaria l’hanno contratta all’estero”.

Anche la mamma sta bene

La mamma dei due bambini ha invece già completato il ciclo di cure previsto della terapia e i dottori sperano di poterla dimettere già nei prossimi giorni. Sia la donna che i figli, comunque, non sono in pericolo di vita.

Parla l’esperto

Il dottor Guarino, che di casi di piccoli pazienti colpiti da malattie infettive ne ha visti a migliaia nel corso della sua carriera, spiega che con queste malattie “bisogna ormai farci i conti. Con il flusso costante di persone che vengono da aree a rischio – aggiunge – non si può pensare che il problema non ci riguardi“.


Leggi anche: Bimba di 4 anni morta di malaria, parla la Lorenzin


Controllo costante

I due bambini – di 8 e 9 anni – continuano ad essere monitorati costantemente. Anche se le loro condizioni di salute non desterebbero particolare preoccupazione, il loro quadro clinico va tenuto sotto controllo, alla luce della morte della piccola Sofia deceduta dopo aver contratto la malaria senza aver mai lasciato il nostro Paese.

Studentessa a Tor Vergata, da sempre appassionata di giornalismo e comunicazione. Per Passione Mamma mi occupo di notizie d'attualità e curiosità sui bambini. Non ho ancora figli ma quando sarà il momento non sarò di certo una mamma impreparata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *