foto_infezioni_vaginali_in_gravidanza

Infezioni vaginali in gravidanza

Infezioni vaginali in gravidanza

Che cos’è la vaginosi batterica? La vaginosi batterica è un’infezione nella vagina causata dai batteri. La vagina ha naturalmente dei batteri “buoni” chiamati lattobacilli e alcuni batteri “cattivi” chiamati anaerobi. Normalmente, c’è un attento equilibrio tra lattobacilli e anaerobi. Quando tale equilibrio viene interrotto, però, gli anaerobi possono aumentare di numero e causare la vaginosi batterica.

La vaginosi batterica è l’infezione vaginale più comune nelle donne di età compresa tra i 15 e i 45 anni. È anche una delle infezioni più comuni nelle donne in gravidanza, che colpiscono ogni anno circa un milione di donne in gravidanza. Si tratta tipicamente di un’infezione lieve, facilmente curabile con farmaci. Tuttavia, se non trattata, l’infezionepuò aumentare il rischio di infezioni e complicanze trasmesse sessualmente durante la gravidanza. Il batterio vaginale può, comunque, essere facilmente individuabile con un tampone apposito.

Leucorrea gravidica

Quali sono i sintomi della vaginosi batterica? Quando i sintomi si verificano, si potrebbe avere perdite vaginali anormali e disagio. Infatti, queste perdite vaginali si differenziano dalla tipica leucorrea gravidica. La leucorrea gravidica rappresenta uno dei segni di presunzione di gravidanza, strettamente correlata all’aumento dei livelli circolanti di estrogeni.

Nella vaginosi batterica la perdita vaginale è di solito grigia o bianco opaco. In alcuni casi, può anche essere schiumosa. L’odore di pesce spesso associato alla perdita è il risultato delle sostanze chimiche prodotte dai batteri che la causano.

I rapporti sessuali e, al di fuori della gravidanza, le mestruazioni di solito rendono l’odore peggiore. Infatti, il sangue e lo sperma reagiscono con i batteri per rilasciare sostanze chimiche maleodoranti. Prurito o irritazione intorno all’esterno della vagina sono due dei sintomi più comuni.

La vagina irritata e il bruciore alla vagina sono segni spesso presenti. Talvolta, il prurito intimo in gravidanza dipende dall’infezione. L’infiammazione potrebbe indurre gonfiore alla vagina.

Infezione vaginale

Infezione vaginale

Che cosa causa la l’ infezione vaginale? Essa è il risultato di un sovraccarico di alcuni batteri, che producono irritazioni vaginali fastidiose. Come in altre parti del corpo, compresa la bocca e l’intestino, ci sono diversi batteri che vivono nella vagina.

I medici non conoscono la causa esatta dello squilibrio batterico. Tuttavia, alcuni fattori possono aumentare il rischio di sviluppare l’infezione. Questi includono: lavande vaginali, avere rapporti sessuali non protetti, avere più partner sessuali, utilizzo antibiotici e farmaci vaginali.

Talvolta si possono avere funghi vaginali o miceti vaginali, soprattutto candida. La vaginite in gravidanza deve essere posta all’attenzione del personale competente per una esecuzione di tampone vaginale ed opportuna terapia.


Leggi anche: Prurito vaginale in gravidanza, cause e rimedi


Infatti, l’esecuzione del tampone, previsto dalle linee guida, è importante per individuare la presenza di microrganismi in vagina. La vulvovaginite in gravidanza richiede appropriata terapia antibiotica.

23 anni di Catanzaro - ORGOGLISAMENTE Ostetrica. E' l' avventura più bella che potessi immaginare di vivere: testimone della vita che nasce. "Ho visto in sala parto la potenza delle cose" il mio motto. Animatrice per bambini, conduttrice di corsi di preparazione al parto, Ost.ca volontaria in Ospedale. Possiedo un master presso l' Università di Firenze, con diverse competenze ecografiche e cliniche. Email: c.polizzese@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *