foto_il_test_di_gravidanza_può_sbagliare

Il test di gravidanza può sbagliare

Il test di gravidanza può sbagliare?

Il test di gravidanza è un dispositivo che viene utilizzato dalle donne, per accertare o meno una gravidanza. In commercio si trovano gli stick che calcolano, attraverso l’urina, la presenza o meno dell’ormone della gravidanza. Nella maggior parte dei casi la donna esegue il test di gravidanza fai da te quando compare un ritardo significativo delle mestruazioni. Ma molte donne per curiosità eseguono il test di gravidanza prima del ritardo.

Se la gravidanza si è instaurata il test potrebbe già uscire positivo. L’unico rischio che si incorre nel test di gravidanza è di un falso negativo. In questo caso il test potrebbe sbagliare. Succede che il test è negativo ma si è incinta. Se non dovesse comunque comparire il ciclo è bene eseguire un prelievo del sangue per verificare o meno la presenza dell’ormone della gravidanza.

Test di gravidanza

Come si fa il test di gravidanza? È un procedimento molto semplice da eseguire. Il test è reperibile sia al supermercato che in farmacia. È composto da uno stick assorbente che si trova in un involucro di plastica rigida con sopra due finestrelle. Una finestra è chiamata di controllo, ovvero si colora se l’urina è stata a contatto con il tampone. L’altra invece si colorerà se si è in gravidanza.

Alcuni test sono digitali e danno un’idea alla donna da quante settimane sia incinta. È difficile avere dei falsi positivi da un test di gravidanza a meno che non sia rotto il test stesso. Quindi se compare un falso positivo e voi non siete convinte di essere incita il consiglio è di eseguire le analisi del sangue.

Come si fa un test di gravidanza? Basta urinare sul tampone dello stick per circa 10 secondi. È preferibile farlo con la prima urina del giorno. Dopodiché basta attendere due minuti e leggere il risultato dalle finestre sul test stesso.

Quando fare il test di gravidanza?

Dopo quanto si fa il test di gravidanza? Solitamente viene eseguito dopo alcuni giorni di ritardo del ciclo mestruale. Alcune donne però che cercano una gravidanza e sono impazienti di scoprire se sono incinta o meno ed eseguono test di gravidanza precoci ovvero prima del ritardo. Per avere maggiori delucidazioni per sapere il test di gravidanza come funziona è utile leggere il foglietto illustrativo in dotazione con test.

il test di gravidanza può sbagliare

Test di gravidanza positivo

Se la donna esegue un test di gravidanza ed esso risulta essere positivo, il prossimo passo è quello di accertare la gravidanza con un esame del sangue in gravidanza. L’analisi del sangue accerta lo stato di gravidanza e da li si decide di rivolgersi ad un medico o ad un’ostetrica per seguire l’andamento della gravidanza.

Dopo quanto fare il test di gravidanza

Dopo quanti giorni fare il test di gravidanza? Per avere un risultato più certo è bene eseguire il test dopo i 7/10 giorni di ritardo. Ma ricordiamo che può essere eseguito anche prima del ritardo stesso oppure nei 2/3 giorni seguenti. Questo perché l’ormone della gravidanza è già presente nelle urine e nel sangue.


Leggi anche: Test di gravidanza quando farlo mattina o sera


Test di gravidanza negativo

Se nonostante il ritardo il test è negativo, il consiglio è quello di attendere a questo punto il ciclo. Se il ciclo non dovesse arrivare è bene confermare la negatività del test con un prelievo del sangue e successivamente rivolgersi ad un medico. Spesso periodi di forte stress oppure i cambiamenti di stagione sono responsabili di un ritardo del ciclo mestruale.

Mi chiamo Ludovica Marini e sono stata da sempre affascinata dal mistero della gravidanza ed ho deciso di laurearmi in Ostetricia presso l'Università degli studi di Roma "La Sapienza". Oggi le donne sono per me massima fonte d'ispirazione per divulgare consigli e supporto attraverso il web. Sogno una famiglia con ingrediente base "L' Amore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *