analisi da fare in gravidanza

Analisi da fare in gravidanza: quali sono

Analisi da fare in gravidanza

Nei nove mesi di gravidanza, la futura madre deve sottoporsi ad una serie di visite ed esami. Per la salute della donna e del nascituro è importante tenere sotto controllo l’andamento della gravidanza. Ecco i test da fare e quelli per cui è prevista l’esenzione in gravidanza dal nostro Sistema Sanitario Nazionale.

Esami in gravidanza

Prima visita in gravidanza: esami ed analisi da fare nei primi mesi di gravidanza.

Durante la prima visita ginecologica in gravidanza vengono prescritti tutti gli esami a cui dovrà sottoporsi la donna. Fin dal primo trimestre di gravidanza vanno eseguiti gli esami del sangue e delle urine.

Le analisi del sangue in gravidanza sono necessarie per valutarne i valori, l’emocromo, la glicemia e non solo. Il prelievo del sangue in gravidanza è consigliato circa una volta al mese per tutto il periodo della gravidanza. Nello specifico, l’emocromo in gravidanza permette di monitorare i valori del ferro che solitamente prevedono un calo, fisiologico nella maggior parte dei casi.

Gli esami per la rosolia e l’esame toxoplasmosi rientrano tra gli esami del sangue in gravidanza da fare. Il toxo test permette di valutare se la donna ha contratto la toxoplasmosi in passato e se presenta gli anticorpi per questa patologia.

Le analisi in gravidanza sono importanti per ridurre al minimo eventuali fattori di rischio per il feto. La prevenzione da alcune malattie, però, può avvenire anche seguendo delle regole d’igiene ed una corretta alimentazione.

La salmonella in gravidanza, infatti, può essere evitata se si escludono cibi crudi come carne e uova. Anche lavarsi semplicemente le mani è un buon modo per proteggersi dall’infezione. Altrettanto importanti anche gli esami da fare prima della gravidanza.

analisi da fare in gravidanza

Esami ormonali: quando farli? Alcuni dosaggi ormonali vengono prescritti nel caso in cui non si riesca ad avere una gravidanza. I livelli di ormone FSH ed LH sono utili per capire se le ovaie stanno lavorando in modo corretto. Per verificare poi se è avvenuta l’ovulazione o meno si possono valutare i livelli di progesterone al 21° giorno dal ciclo.

Esami da fare in gravidanza

Curva glicemica: quando farla? Tra le 11 e le 14 settimane. La curva da carico in gravidanza misura i valori della glicemia. Esso permette di diagnosticare la presenza di diabete.

Durante le prime visite in gravidanza , il ginecologo può prevedere la prescrizione del pap test in gravidanza, screening per il tumore della cervice uterina.

Il medico può prescrivere alla futura mamma un elettrocardiogramma in gravidanza. Solitamente ciò accade verso la 37esima settimana ed è diretto a monitorare lo stato di salute del cuore della donna, soprattutto se ha un trascorso da fumatrice ed ha superato i 35 anni.

Questo esame rientra tra gli esami esenti in gravidanza. Altri esami gratuiti in gravidanza? Le ecografie del primo, secondo e terzo trimestre.


Leggi anche: Esami gratuiti in gravidanza, quali sono


Grazie all’agenda della gravidanza è possibile venire a conoscenza di tutte le informazioni necessarie ad una donna in gravidanza, in modo da chiarirle ogni singolo dubbio. Si tratta di un’iniziativa promossa dal Ministero della Salute e prodotta dal Sistema nazionale per le linee guida. Il documento è scaricabile dal sito del Ministero gratuitamente.

Sono un'educatrice per l'infanzia. Adoro i bambini ed il loro fantastico mondo. Lavoro attualmente in un asilo nido ed ho ampia esperienza nel campo dell'animazione e dei servizi ricreativi in generale. Pronta per iniziare anche quest'avventura con Passione Mamma!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *