visite_in_gravidanza

Esami da fare in gravidanza: quali sono

Esami da fare in gravidanza

Le visite in gravidanza sono tante, i test da fare pure. Per monitorare la salute della mamma e del nascituro è necessario condurre uno stile di vita sano, sottoporsi ai dovuti controlli ed eseguire gli esami necessari. Fondamentale è ridurre tutti i fattori di rischio. Prevenire poi è meglio che curare: ecco che risultano importanti anche gli esami da fare prima della gravidanza e le analisi del sangue in gravidanza per escludere malattie che possono comportare dei problemi durante la dolce attesa.

Esami in gravidanza

Tutto ha realmente inizio con la prima visita in gravidanza, consigliata non prima della sesta settimana e non dopo l’ottava. I primi esami per gravidanza da fare vengono prescritti proprio in questa occasione. Compito del medico è anche quello di informare i futuri genitori riguardo le prestazioni diagnostiche e specialistiche che possono prevedere anche qualche esenzione in gravidanza.

Il nostro Sistema Sanitario Nazionale, infatti, prevede esami gratuiti in gravidanza e mette a disposizione una vera e propria agenda della gravidanza. Si tratta di un documento pensato per le mamme che fornisce loro tutte le informazioni utili, nonché l’iter di analisi per gravidanza da fare.

Esami del sangue

Dopo il presunto concepimento, già dopo 7-10 giorni, è necessario eseguire e ripetere l’esame del sangue in gravidanza per tenere sotto controllo i valori dell’ormone beta.

L’emocromo in gravidanza è fondamentale fin da subito per sapere se la futura mamma ha già contratto malattie pericolose per il feto come la rosolia, l’epatite B, l’HIV o la sifilide.

Tra gli esami del sangue in gravidanza è previsto anche l’esame toxoplasmosi, noto come toxo test, per scoprire se la donna ne è immune o meno.

La prevenzione per alcune di queste malattie infettive consiste semplicemente nel mettere in atto alcuni accorgimenti. Ad esempio, è possibile prevenire la salmonella in gravidanza prestando particolare attenzione all’alimentazione e seguendo semplici e precise norme d’igiene.

Per diagnosticare, invece, il diabete gestazionale è necessario fare il test della curva da carico in gravidanza e tenere i valori sotto controllo. Prevenire e meglio che curare, ribadiamolo!

esami da fare in gravidanza mese per mese

Mesi gravidanza

La gravidanza dura ben nove mesi. I primi mesi di gravidanza sono quelli però più delicati ed è quindi importante seguire qualche precauzione ed attenzione in più per evitare il rischio d’aborto, soprattutto in caso di perdite di sangue in gravidanza.

Tra gli esami in gravidanza nel primo trimestre da fare ritroviamo lo screening per prevenire il carcinoma del collo dell’utero. Viene valutato, infatti, se è il caso di prescrivere il pap test in gravidanza, verificando quando è stato fatto l’ultima volta. L’ecografia è sicuramente l’esame più importante da fare per avere le giuste valutazioni sullo stato di salute del feto.


Leggi anche: Esami gratuiti in gravidanza, quali sono


Quando fare la prima ecografia in gravidanza? Tra le 11 e le 13 settimane e spesso coincide con la prima visita ginecologica in gravidanza. All’inizio del sesto mese e all’inizio del nono mese di gravidanza è, invece, possibile usufruire delle altre due ecografie offerte dal Servizio Sanitario Nazionale.

Sono un'educatrice per l'infanzia. Adoro i bambini ed il loro fantastico mondo. Lavoro attualmente in un asilo nido ed ho ampia esperienza nel campo dell'animazione e dei servizi ricreativi in generale. Pronta per iniziare anche quest'avventura con Passione Mamma!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *