valigia ospedale

Cosa portare in ospedale per il parto

Cosa portare in ospedale per il parto

Alla fine del settimo mese di gravidanza, ostetriche e ginecologi consigliano di preparare la valigia. Ma cosa portare in ospedale per il parto? In genere, una volta scelto il punto nascita, possiamo conoscere le ostetriche e visitare la sala parto per familiarizzare con la struttura che ci ospiterà per affrontare l’esperienza più emozionante della nostra vita. Con l’occasione potremo ritirare la lista ospedale, un elenco con l’ occorrente per noi e per il bebè.

Mentre prepariamo la valigia organizziamo anche il rientro a casa con il bambino. Prepariamo del cibo e congeliamolo, così almeno i primi giorni non dovremmo occuparci della cucina. Disponiamo il fasciatoio con i prodotti che pensiamo di utilizzare, dal detergente delicato alle garze per bendare la zona ombelicale, oltre ad una confezione di soluzione fisiologica e qualche body da tenere a portata di mano per i cambi.

Cosa mettere in valigia

Cosa mettere in valigia? Scriviamo una lista valigia così non dimenticheremo nulla. Dividiamo ciò che servirà al piccino e a noi. Nella lista bebè inseriamo un lenzuolino ed una copertina. In base alla stagione optiamo per fibre più o meno leggere.

Cosa serve ad un neonato? Quattro body e tre completini spezzati saranno sufficienti. Inoltre prepariamo tre paia di calzini, un morbido asciugamano per neonato, con un detergente delicato e la spazzola per asciugare la sua testina dopo il bagno. I pannolini in genere li troviamo a disposizione in reparto. Eventualmente aspettiamo la nascita per acquistarli, quando siamo sicuri del peso del piccino, per scegliere la misura giusta.

Ormai tutti i punti nascita chiedono di disporre l’occorrente per il bebè in sacchetti nascita ospedale. In questo modo il personale sanitario sarà facilitato nel trovare i primi vestitini da portare in sala parto. Di diverse misure e materiali, i sacchetti nascita si possono personalizzare anche ricamandoci il nome del bambino.

cosa portare in ospedale per il parto

In alcuni negozi specializzati per i neonati, il sacchetto nascita può essere confezionato, non solo riportando il nome, ma anche con la stessa fantasia e lo stesso motivo del fiocco da esporre al portone e del lenzuolino. Un completo ideale se stiamo pensando a cosa mettere nella lista nascita.

A noi mamme piace portare un peluche, magari uno tra quelli che hanno regalato al bebè durante la gravidanza. Ricordiamoci di disporlo ai piedi della cullina. Il nostro piccino potrebbe inalare polvere o qualche pelucco che potrebbe provocare il rigurgito.

Poiché in ospedale non disporremo di molto spazio, al momento delle dimissioni chiediamo al nostro compagno i vestitini, giacchetto e cappellino per il bebè, insieme all’ovetto per il trasporto in auto.

Valigia parto

Una volta aver disposto tutto per il neonato, pensiamo a cosa mettere per noi nella valigia parto. Una vestaglia, un paio di pantofole e tre camicie parto, aperte davanti per agevolare il momento dell’allattamento. Lo stesso dicasi per i 3 reggiseni.

Nel beauty lo spazzolino con il dentifricio, un detergente delicato, il pettine e qualche asciugamano non dovranno mancare. Una piccola trousse con dei cosmetici non è necessaria ma ci aiuterà a farci sentire in ordine durante le visite. Le mutandine a rete usa e getta sono comode per i giorni successivi al parto. Riescono a mantenere fermi i pannoloni necessari ad assorbire le lochiazioni.

L’avvio dell’allattamento potrebbe richiedere un po’ di pazienza. Portiamo un olio vegetale per poter ungere i capezzoli e l’areola dopo che il neonato ha mangiato. I capezzoli, ancora non abituati a tanta stimolazione, potrebbero screpolarsi o arrossarsi.

cosa mettere in valigia

Poi cosa portare in valigia? Qualche rivista ci aiuterà a far passare il tempo più velocemente. Un rotolo di scottex con una tazza ed un cucchiain, saranno utili. I nostri biscotti preferiti e qualche grissino possiamo disporli nel comodino accanto al letto. Non dimentichiamo il cellulare ed il carica batterie. Avremo voglia di inviare le prime foto del piccino a parenti e amici.


Leggi anche: 7 cose da comprare quando si aspetta una femmina


Una volta preparata la valigia, lasciamo sempre vicino i documenti con le analisi e le ecografie fatte durante la gravidanza. Anche la tessera sanitaria e un documento di riconoscimento, in corso di validità, saranno utili al momento del ricovero.

Mi occupo di genitorialità, prevalentemente, dall'accompagnamento alla nascita fino alla prima infanzia, in qualità di Counselor Professionista, Insegnante di massaggio Infantile e Prenatal Tutor , crescendo, insieme a tante mamme, grazie al prezioso sostegno dei miei bambini Email: t.runco@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *