quando parlano i bambini

Autismo sintomi neonato: quali sono e come riconoscerli

Autismo sintomi neonato

Considerata la varietà dei sintomi dell’autismo, non sempre devono essere presenti tutti per poter effettuare un approfondimento diagnostico. Se si hanno dubbi per la presenza di qualche disturbo del comportamento è consigliabile comunque rivolgersi a uno specialista.

Autismo

Nelle varie forme di autismo è possibile riscontrare segnali di autismo piuttosto differenti. I più comuni e maggiormente riportati in letteratura riguardano la difficoltà ad instaurare un contatto oculare, l’assenza di risposta al sorriso sociale, l’assenza di risposte di orientamento a stimoli sonori o al proprio nome, anche se pronunciato da persone famigliari.

Autismo sintomi

Altri segni e sintomi riguardano la difficoltà a seguire con lo sguardo oggetti in movimento, l’assenza di gesti comunicativi, la difficoltà a seguire con lo sguardo l’azione di altre persone, l’assenza di comportamenti atti a richiamare l’attenzione degli altri, la difficoltà a esternare e manifestare affetto o a riceverle da altre persone.

autismo sintomi neonato

Autistico

L’autistico tipico, sin dalla nascita, manca di tutta quella serie di comportamenti caratteristici dei neonati. Ad esempio non si allunga per essere preso in braccio, non assume un comportamento imitativo, ha difficoltà a mettere in atto giochi con altri bambini, ha difficoltà a richiedere aiuto o oggetti/attività desiderati.

Autismo infantile

L’autismo è una patologia di cui generalmente ci si rende conto a partire dai due anni di età. I sintomi dell’autismo infantile variano spesso sulla base dell’età del bambino, infatti si differenziano nei primi due anni di vita rispetto a bambini più grandi.

Autismo lieve

Con l’autismo si nasce, o si diventa autistici? Questa e tante altre sono le domande che albergano nella mente di chi ha a che fare con comportamenti anomali dei propri figli. Potrebbe essere utile sapere che, nei primi anni di vita del bambino, i segnali indicatori di autismo si manifestano molto più spesso come assenza di comportamenti. Questi ultimi rappresenterebbero tappe evolutive fondamentali nel normale percorso di sviluppo del bambino.

Bimbi autistici

A seconda dell’età del bambino i sintomi sono diversi. In particolare a 6 mesi i bimbi autistici solitamente non rispondono al sorriso degli altri e non esternano manifestazioni di gioia. A 9 mesi non si orientano a suoni e espressioni facciali, a 12 mesi non rispondono quando chiamati per nome. Spesso è assente la lallazione, mancano gesti con chiara valenza comunicativa, quali salutare o indicare.

Test autismo

Intorno ai 16 mesi di vita, ciò che dovrebbe destare preoccupazione consiste nell’assenza di singole paroline pronunciate vocalmente, mentre a 24 mesi l’assenza di frasi composte da due parole. Molto spesso se sono presenti consistono principalmente in ripetizioni di frasi sentite alla televisione o sentite dagli adulti.


Leggi anche: Quali sono i giochi adatti a bambini autistici


Autismo cause

Quali sono le cause dell’autismo? Questa patologia è determinata principalmente da anomalie di tipo genetico. Probabilmente la concomitanza di altri fattori predisponenti va a causare il disturbo autistico. Non esiste una cura all’autismo ma esistono interventi terapeutici (giochi per autistici) atti a migliorare le condizioni di vita di questi bambini.

Sono un'ostetrica e svolgo con passione e dedizione il mio lavoro, orgogliosa, testarda e determinata in tutto quello che faccio. In virtù di questo continuo a studiare e specializzarmi per aumentare la mia preparazione, svolgo attività di volontariato e conduco corsi di accompagnamento alla nascita. Inoltre, adoro comunicare e mettere a disposizione delle donne le mie conoscenze e competenze!! :) Email: j.gugliotta@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *