sterilizzatore biberon

Sterilizzatore biberon: quale scegliere

Sterilizzatore biberon

Tutti i genitori, quando si parla di sicurezza del proprio bambino, esigono il meglio. Durante le prime fasi della vita, il sistema immunitario dei nostri piccoli non è ancora “robusto” come quello di un adulto. Affidarsi ad un buon metodo di sterilizzazione può farci sentire più sicuri e può proteggere il nostro piccolo da eventuali microrganismi. Quali sono gli sterilizzatori presenti in commercio e quale può essere quello più utile alle nostre esigenze?

Sterilizzatore chicco

In Farmacia, Parafarmacia o in Sanitaria è possibile trovare numerosi prodotti utili per la sterilizzazione biberon. Esistono diversi tipi di sterilizzatori sia a caldo che a freddo. Tra i migliori ritroviamo lo sterilizzatore avent, quello della Chicco e della Neo baby.

Lo sterilizzatore a freddo è comodo per le famiglie che viaggiano spesso, in quanto è facile da trasportare e non è troppo ingombrante. Questo sterilizzatore è fornito di una vaschetta in cui immergere i biberon e gli oggetti che si intende sterilizzare. Si riempie la vaschetta di acqua e si aggiunge il disinfettante acquistabile in farmacia. I disinfettanti consigliati sono atossici, non necessitano di risciacquo ed impiegano circa un ora per la sterilizzazione.

Se a casa abbiamo un microonde, è possibile optare per uno sterilizzatore a caldo. Gli sterilizzatori microonde sono molto pratici. Basta inserire il biberon in un apposito contenitore, ricoprirlo di acqua e inserirlo nel microonde che funzionerà da sterilizzatore.

sterilizzatore biberon

Infine tra gli sterilizzatori a caldo abbiamo anche quelli a vapore. Questi, sfruttano le proprietà del caldo per uccidere i batteri ed il processo di sterilizzazione dura dagli 8 ai 16 minuti. Gli sterilizzatori a vapore elettrici sono un’ottima alternativa per chi a casa non ha un microonde.


Leggi anche: Quando smettere di sterilizzare il biberon


Sterilizzatore

Possiamo dire che esiste uno sterilizzatore per ciascuna esigenza. In genere quelli a caldo sono più veloci e non richiedono l’utilizzo di sostanze disinfettanti. Comunque i metodi di sterilizzazione a caldo ed a freddo sono entrambi sicuri. Sta a voi genitori scegliere quello che vi sembra più comodo o più pratico e soprattutto quello che vi tranquillizza e vi mette d’accordo.

Curiosa, romantica sognatrice e Ostetrica. Sono Laureata presso l'Università degli Studi di Napoli "Federico II" e ho conseguito un master post laurea presso l'Università di Firenze. Penso che la donna sia un universo meraviglioso dotato di innumerevoli capacità, una creatura straordinaria insomma! Sono innamorata della mia professione e cerco di trasmettere la mia passione in ogni cosa che faccio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *