foto_ospedale

Roma, bimba di 16 mesi muore: era positiva al morbillo

Continua in Italia l’epidemia di morbillo che in questa prima metà del 2017 ha colpito migliaia di persone. A Roma lo scorso giugno è morta una bimba di soli 16 mesi. Oggi, l’ospedale ha pubblicato un comunicato in cui ha spiegato che la neonata era positiva al virus del morbillo. La piccola era stata ricoverata in ospedale il 10 giugno scorso in seguito a febbre persistente. La piccola una volta ricoverata è stata trasferita in rianimazione.

La bambina è morta lo scorso 28 giugno, dopo 18 giorni in ospedale, al Bambino Gesù di Roma. La piccola era seguita dall’ospedale romano già da quando aveva 3 mesi a causa di altre patologie. Durante il suo ricovero le sue condizioni erano lentamente migliorate. Il 28 giugno però la bimba è stata colpita nel sonno da un arresto cardio-respiratorio ed è morta.

L’Istituto Superiore di Sanità ha comunicato oggi all’ospedale i risultati delle analisi fatte sulla bimba per confermare il virus. Attraverso un comunicato stampa il Bambino Gesù ha dichiarato che la piccola è risultata essere positiva al virus del morbillo. Sono attualmente in corso ulteriori analisi per capire se ci sia un nesso tra la malattia e la morte della neonata.

Morbillo, preoccupanti numeri in aumento

«È importante sottolineare sempre che un’adeguata copertura vaccinale riduce o elimina il rischio di essere contagiati dal virus del morbillo» ha affermato il presidente della Società Italiana di Pediatria, Alberto Villani. Solamente nel mese di giugno sono stati 401 i casi di morbillo. Rispetto allo stesso periodo del 2016 l’incidenza di tale virus è aumentata del 370%. Negli ultimi 12 mesi sono 3.500 i casi di morbillo, quasi tutti nel 2017.

L’epidemia di morbillo che si sta diffondendo in questi ultimi mesi preoccupa davvero molto l’intero ambiente sanitario. La decisione del Ministero della Salute di approvare il Decreto sui Vaccini nasce anche da questo pericoloso abbassamento dell’immunità che sta portando a tantissimi casi di morbillo.

Studio Scienze della Comunicazione a Roma, amo il giornalismo e la scrittura. Non sono ancora mamma ma spero di avere una famiglia numerosa e felice. Adoro i bambini, la loro innocenza, spensieratezza e fantasia. "I fanciulli trovano tutto nel nulla, gli uomini il nulla nel tutto." (G.Leopardi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *