foto_gravidanza

Gravidanza senza ticket: quali sono i nuovi esami e analisi gratuiti

Durante la gravidanza ci sono alcune prestazioni che la donna può richiedere gratuitamente. Queste prestazioni prevedono che determinate analisi e esami obbligatori in gravidanza non vengano fatti pagare alla donna in stato d’attesa. Per richiedere le prestazioni esenti dal pagamento del ticket sanitario bisogna farsi fare l’impegnativa dal medico di base o dal ginecologo. Con la ricetta si avrà diritto ai controlli periodici presso il ginecologo o il medico ostetrico gratuitamente. Quali sono le analisi e gli esami che possono essere fatti gratuitamente dopo l’aggiornamento dei Lea (livelli essenziali di assistenza)?

Come ottenere l’impegnativa per le prestazioni gratuite

Per ottenere l’impegnativa che dà diritto all’esenzione di analisi e test ci sono vari metodi. L’impegnativa con il codice di esenzione può essere rilasciata dal medico di base, dal ginecologo del consultorio familiare o dall’ospedale. La ricetta dovrà contenere il codice esenzione ovvero la dicitura “Codice M” con a fianco il numero delle settimane di gravidanza. Con l’impegnativa ci si può recare presso i servizi pubblici o convenzionati per richiedere la prestazione gratuita.

Ma cosa è previsto nelle prestazioni gratuite? Sono previste senza pagare tutte le visite e analisi che monitorano la salute della mamma e del feto periodicamente. Nel dettaglio sono incluse tutte le visite ginecologiche e ostetriche periodiche.

Per quanto riguarda la analisi sono previsti l’emocromo e il dosaggio delle emoglobine. Anche i corsi pre-parto sono inclusi nelle prestazioni gratuite. È prevista inoltre l’assistenza psicologica per accompagnare la donna durante la gravidanza e prepararla al meglio all’arrivo di un neonato.

Con i nuovi Lea sono stati introdotti nuovi esami gratuiti per le donne in gravidanza. Per il primo trimestre ci sono alcuni esami per la diagnosi prenatale. Questi sono: traslucenza nucale e test per infezioni varie come Gonorrea, Clamydia e Epatite C.

Il pap test è gratuito per le donne di età superiore ai 24 anni che non lo abbiano fatto negli anni precedenti. Amniocentesi e villocentesi sono gratuite per le donne con gravidanza a rischio.


Leggi anche: Esami pre-concezionali, quali sono e come richiederli


Nel secondo trimestre, al quarto e sesto mese, è gratuito l’esame della glicemia per le donne a rischio diabete gestionale. Dal sesto al nono mese è previsto gratuitamente il tampone vaginale e l’ecografia del terzo trimestre che monitora la crescita del neonato.

Studio Scienze della Comunicazione a Roma, amo il giornalismo e la scrittura. Non sono ancora mamma ma spero di avere una famiglia numerosa e felice. Adoro i bambini, la loro innocenza, spensieratezza e fantasia. "I fanciulli trovano tutto nel nulla, gli uomini il nulla nel tutto." (G.Leopardi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *