foto_bagnetto_neonato

Temperatura bagnetto neonato

Temperatura bagnetto neonato

I neonati non hanno la necessità di essere lavati quotidianamente per questioni di igiene. Ciò nonostante, far loro un bagnetto giornaliero può rivelarsi un momento molto piacevole per il bambino. Infatti esso ricrea la situazione di immersione nel liquido amniotico che ha accolto il piccolo per i nove mesi di gestazione, ed è inoltre un’occasione di contatto tra un genitore ed il suo bambino. Quando fare il bagnetto al neonato? E qual è la giusta temperatura per il bagnetto del neonato? Scoprilo in questo articolo!

Bagnetto neonato

Quando fare il bagnetto al bambino: prima o dopo la poppata? Sin dal primo bagnetto, il momento migliore per lavare il bambino sembra corrispondere alla sera prima di cena. Questa considerazione deriva dal fatto che il bagnetto concilia il rilassamento e dunque la nanna. In realtà non c’è un orario ideale in cui fare il bagnetto ai neonati. È necessario soltanto che sia un momento gradevole, in cui anche la mamma è rilassata e può dedicarsi al bagnetto con calma, e non di fretta.

Vaschetta bagnetto neonati

Come fare il bagnetto al neonato? Innanzitutto bisogna avere una vaschetta che consenta un bagnetto al neonato fatto in maniera agevole per la mamma o il papà. Una vaschetta che permetta loro di essere comodi e di garantire quindi un buon sostegno al piccolo in acqua. Contrariamente a quanto si possa pensare, non è necessario disporre di molti prodotti per fare il bagnetto al neonato.

temperatura bagnetto neonato

Temperatura neonati

Risulta fondamentale regolare la temperatura dell’acqua prima di procedere con il bagnetto. Essa deve rispettare la sensibilità della pelle del bambino e la temperatura corporea dei neonati. Ci si può avvalere di un termometro per neonati, se si è eccessivamente ansiose, oppure utilizzare la vecchia maniera: testare con il proprio gomito.

Infatti la temperatura dell’acqua per il bagnetto idealmente deve essere di 37°C. Ovvero simile a quella del corpo (per questo basta metterci il gomito). Per il primo bagnetto, ed anche i successivi, del neonato è preferibile usare una vaschetta che consenta di immergerlo fino alle spalle.

Come farlo? Come lavare un neonato? L’ambiente deve essere caldo e confortevole, la temperatura dell’acqua intorno ai 36-37°C, come detto precedentemente. Per lavarlo non occorrono spugne particolari, ma basta la sola mano della mamma, così come è assolutamente sufficiente usare un solo detergente per i capelli ed il corpo, da rilasciare in acqua, in piccola quantità.

Il bagnetto può durare fino a quando il bambino dimostra di gradirlo, controllando di tanto in tanto che l’acqua si mantenga sufficientemente calda. Terminato il bagnetto neonato è importante asciugare bene il bambino, avvolgendolo e tamponandolo con un asciugamano morbido, senza strofinare.

Ciambella al collo per neonato durante il bagnetto

Tra i tanti giochi da usare durante il bagnetto, il più innovativo è sicuramente la ciambella al collo per neonato. Si tratta di un gonfiabile che va intorno al collo del bebè: questo oggetto sorregge la testa e così il piccolo riesce a restare in acqua senza l’aiuto della mamma o del papà. Molto diffuso in America e in Oriente, è perfetto per giocare con l’acqua in piena sicurezza e libertà. Aiuta, inoltre, lo sviluppo motorio del neonato.

Sono un'ostetrica e svolgo con passione e dedizione il mio lavoro, orgogliosa, testarda e determinata in tutto quello che faccio. In virtù di questo continuo a studiare e specializzarmi per aumentare la mia preparazione, svolgo attività di volontariato e conduco corsi di accompagnamento alla nascita. Inoltre, adoro comunicare e mettere a disposizione delle donne le mie conoscenze e competenze!! :) Email: j.gugliotta@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *