foto_bagnetto

Quando fare il bagnetto al neonato

Quando fare il bagnetto al neonato

Fare un bel bagnetto caldo sin dal primo bagnetto del neonato può rivelarsi molto rilassante. Per questo motivo molte mamme e molti papà prediligono, come momento per fare il bagnetto al bimbo, la sera. Questo non significa assolutamente che sia necessario fare il bagnetto ai neonati ogni giorno. Piuttosto è importante tenere pulito, rinfrescato e comodo il proprio bambino. E questo non richiede necessariamente che si debba per forza fare un bagnetto ogni giorno. Come lavare un neonato senza bagnetto? Semplice: basta tener ben puliti il viso, le mani e il culetto ad ogni cambio pannolino.

Bagnetto neonato

Alcuni bambini, infatti, si ribellano al bagnetto perché non amano essere svestiti e immersi in acqua. A maggior ragione, se il bagnetto è una fonte di stress, basta limitarsi a farlo alcuni giorni. Bisogna, inoltre, prestare attenzione ai bagni frequenti perché potrebbero seccare eccessivamente la delicata pelle del neonato.

Come fare il bagnetto al neonato? Innanzitutto è bene fare in modo che la temperatura della stanza in cui viene fatto il bagnetto al bambino sia calda e confortevole (ovvero di circa 22°C). Bisogna anche tenere a portata di mano dei morbidi asciugamani, il pannolino pulito e i vestitini per cambiarlo in modo da non fargli prendere freddo una volta terminato il bagnetto.

Vaschetta bagnetto neonati

Semplice acqua calda (37°C) va bene, non sono necessari tanti prodotti per il bagnetto di un neonato o specifici kit per il bagnetto del neonato. Basta mantenere stabile la temperatura del bagnetto del neonato ed aggiungere nella vaschetta per il bagnetto (all’ikea ce ne sono di varie) un detergente delicato. Optare dunque per qualche goccia di detergente, possibilmente naturale, all’interno dell’acqua.

quando fare il bagnetto al neonato

Ma ciò che spesso ci si chiede è: si può fare il bagnetto al neonato dopo la poppata? È preferibile fare il bagno dopo mangiato o prima? Sin dal primo bagnetto è bene rispettare la digestione del neonato. In realtà non esiste un orario specifico per fare il bagnetto. In genere è meglio evitarlo quando il piccolo ha appena mangiato o è affamato e quindi irrequieto.

Nel primo caso, cioè immediatamente dopo la poppata, il neonato potrebbe preferire stare in braccio ed essere coccolato. Nel secondo caso, se è affamato, il bagno sarà ovviamente accolto con urla e strepiti in quanto la sua necessità primaria è quella di saziarsi.

Inoltre, se si cerca di forzarlo a fare un bagno solo perché ha la pancia vuota, per paura di un blocco digestivo in altri momenti, è possibile che per il piccolo associ il bagnetto ad un momento fastidioso, e lo vivrebbe di conseguenza male ogni volta.

Sono un'ostetrica e svolgo con passione e dedizione il mio lavoro, orgogliosa, testarda e determinata in tutto quello che faccio. In virtù di questo continuo a studiare e specializzarmi per aumentare la mia preparazione, svolgo attività di volontariato e conduco corsi di accompagnamento alla nascita. Inoltre, adoro comunicare e mettere a disposizione delle donne le mie conoscenze e competenze!! :) Email: j.gugliotta@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *