foto_formaggio

Pecorino in gravidanza: si può mangiare?

Pecorino in gravidanza

La gravidanza è un periodo molto delicato nel quale ogni piccolo problema può ingigantirsi e causare danni al feto o alla mamma. Proprio per questo le donne in dolce attesa prestano particolare attenzione al cibo. Infatti attraverso gli alimenti che comunemente mangiamo possono arrivare dei batteri che in gravidanza possono portare a malattie fortemente pericolose per il feto. I formaggi fanno parte di questa classe di alimenti perché possono portare un batterio, il Listeria monocytogenes, responsabile della listeriosi. Questo batterio si può trovare nel latte non pastorizzato. Il pecorino, però, essendo stagionato si può mangiare, così come il parmigiano.

Listeriosi in gravidanza

La listeriosi può portare febbre, diarrea, emicrania, dolori muscolari. Nonostante molto spesso questa malattia passi con un antibiotico, in gravidanza è meglio non contrarla perché può portare a conseguenze gravi per il bambino e anche per la mamma: addirittura può portare la meningite.

pecorino in gravidanza

Formaggio fresco

I formaggi freschi a pasta molle sono da classificare in due categorie: pastorizzati e non. I formaggi molli realizzati con latte non pastorizzato e quindi formaggi a latte crudo non sono affatto sicuri e possono portare a contrarre la listeriosi. Questi formaggi sono cibi proibiti in gravidanza e sono ad esempio il Camembert, il Brie e il Gongonzola. Alcuni formaggi molli sono prodotti con latte pastorizzato e di conseguenza possono essere mangiati: questi formaggi sono ad esempio mozzarella e ricotta.

Cibi consigliati in gravidanza

Come il pecorino, anche il parmigiano si può mangiare. La stagionatura del parmigiano è lunga almeno 12 mesi e elimina ogni batterio precedentemente presente. Il parmigiano è un alimento completo e ricco di nutrienti. In particolare contiene in grande quantità il calcio che alla mamma serve molto durante questo periodo. Anche i formaggi molli, con determinate precauzione, possono essere consumati: ad esempio il gorgonzola cotto ad alte temperature può essere mangiato senza problemi perché il batterio che può essere contenuto nel formaggio, il listeria monocytogenes, viene eliminato.

Studio Scienze della Comunicazione a Roma, amo il giornalismo e la scrittura. Non sono ancora mamma ma spero di avere una famiglia numerosa e felice. Adoro i bambini, la loro innocenza, spensieratezza e fantasia. "I fanciulli trovano tutto nel nulla, gli uomini il nulla nel tutto." (G.Leopardi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *