foto_travaglio_durata

Perché è bello partorire a luglio

Mettere al mondo un figlio è un’emozione unica, bella da vivere in ogni momento. Ovviamente ogni periodo ha per il parto dei pro e dei contro. Ci sono mesi nei quali partorire è davvero molto intenso, perché ci sono tanti aspetti favorevoli sia per la mamma che per il neonato. Ad esempio quali sono gli aspetti positivi del mese di luglio? Perché è bello partorire in questo mese d’estate?

Partorire a luglio ha come tutti i mesi dei pro e dei contro. Se il caldo può essere un inconveniente sotto certi punti di vista, sotto altri non lo è. Infatti nonostante bisognerà passare gli ultimi mesi di gravidanza con il caldo, e questo potrebbe risultare fastidioso, ci sono tante altre cose che invece faranno amare questo meraviglioso mese alle mamme!

I vantaggi di partorire a luglio

Partorendo a luglio si possono passare gli ultimi due mesi di gravidanza al mare o in piscina. Andare al mare con il pancione è bellissimo ed emozionante. Oltre a sfoggiare una bellissima pancia, la neo-mamma potrà divertirsi e rilassarsi facendo il bagno o lunghe passeggiate sulla spiaggia. Se non si ha il mare vicino si può scegliere la piscina. Anche quest’ultima fa molto bene alla mamma che ha quasi terminato la gravidanza, e oltre a farla rilassare la aiuterà a fare movimento e quindi a tenersi in forma!

Vestiti comodi per la mamma

Con il pancione “ingombrante” degli ultimi mesi di gravidanza può risultare scomodo vestirsi troppo e utilizzare vestiti stretti come bisogna fare in inverno. Partorendo a luglio invece si passano gli ultimi mesi di gravidanza con il caldo: ci si può vestire con abiti più comodi e leggeri, con vestitini sicuramente più pratici in gravidanza rispetto a degli scomodossimi jeans.

Meno rischi di influenza

Partorendo a luglio il neonato non rischia di ammalarsi. Appena nato il piccolo è molto delicato e in inverno è più soggetto alle influenze. Proprio per questo molto spesso quando si partorisce in inverno, i genitori non fanno uscire i bambini per molto tempo. In estate invece non si hanno questi problemi. Partorendo a luglio il neonato può uscire fin da subito poiché fa caldo e non c’è rischio che si ammali. Con il piccolo si potranno fare tantissime passeggiate e si potrà godere delle belle giornate, ovviamente evitando le ore più calde!

Anche in casa il piccolo può essere vestito con un body o una tutina, senza bisogno di essere troppo coperto. In questo modo il neonato sarà più libero di muoversi e i genitori non dovranno avere la preoccupazione di doverlo coprire troppo. I body e le tutine, che andranno lavati dopo ogni utilizzo, si asciugheranno in fretta e in poche ore saranno pronti per essere riutilizzati!

Studio Scienze della Comunicazione a Roma, amo il giornalismo e la scrittura. Non sono ancora mamma ma spero di avere una famiglia numerosa e felice. Adoro i bambini, la loro innocenza, spensieratezza e fantasia. "I fanciulli trovano tutto nel nulla, gli uomini il nulla nel tutto." (G.Leopardi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *