foto_formaggio_in_gravidanza

Formaggio in gravidanza: quale si può mangiare

Formaggio in gravidanza

Il formaggio è una grande fonte di calcio e molte tipologie sono sicure da mangiare in gravidanza. Tuttavia, alcuni formaggi sono sconsigliati durante la dolce attesa. Ciò accade perché hanno maggiori probabilità di ospitare al loro interno batteri come la listeria, che potrebbero danneggiare il feto. Ad esempio, i formaggi morbidi non sono del tutto sicuri in gravidanza. I formaggi duri hanno una minore possibilità di contenere listeria rispetto ai formaggi morbidi. Anche se il rischio di contaminazione della listeria nei formaggi duri è molto basso, non può essere escluso.

Perché succede ciò? Alcuni formaggi sono più umidi e meno acidi di altri e questo fornisce l’ambiente ideale per la crescita di alcuni batteri. Primo fra tutti, ricordiamo il batterio della listeria. La patologia correlata a tale batterio è chiamata listeriosi. Questa provoca sintomi simil-influenzali diverse settimane dopo l’esposizione al batterio.

Talvolta può capitare di avere o essere contagiati dalla listeria senza presentare alcun sintomo. Anche se la listeriosi è di solito una malattia lieve per una persona adulta, può causare gravi problemi di salute per un bambino non ancora nato. Può persino portare ad aborto spontaneo o, in circa uno su cinque casi, la perdita di un bambino alla nascita.

Tutti i formaggi duri, anche se fatti con latte non pastorizzato, sono generalmente considerati sicuri da mangiare. Questi includono il parmigiano. C’è solo una piccola quantità di batteri della listeria nei formaggi duri, quindi non sono considerati un rischio durante la gravidanza. Inoltre, è sempre opportuno chiedere informazioni aggiuntive direttamente ai venditori o produttori.

Proteine

L’alimentazione in gravidanza deve essere estremamente varia. L’errore è quello di “mangiare per due”. In realtà, per poter aiutare e contribuire in modo ottimale all’accrescimento fetale è opportuno avere un apporto vario di tutti i nutrienti. Le proteine rappresentano i mattoncini dei muscoli, degli organi e dei tessuti del nostro corpo. Per questo, un’alimentazione materna che contenga una buona dose di proteine è ottimale per la crescita fetale. Come in ogni situazione, l’importante è non eccedere con le stesse.

Cosa non mangiare in gravidanza

Le donne in gravidanza dovrebbero evitare alcuni cibi. Infatti, l’alimentazione in gravidanza dovrebbe essere il più varia possibile, mentre alcuni alimenti dovrebbero essere banditi. Tra questi: alcuni frutti di mare (pesce spada, squalo…), prodotti lattiero-caseari non pastorizzati, futta e verdure non lavate. Inoltre, sono da evitare: l’eccesso di caffeina (più di 200 mg al giorno) e soprattutto l’ alcool.

Cibi da evitare in gravidanza

I tipi di frutti di mare elencati possono avere alta percentuale di mercurio. Per questo motivo, il medico può consigliarvi di evitarli fino alla nascita del proprio bambino. La caffeina può attraversare la placenta e può influenzare la frequenza cardiaca del bambino. Nessuna quantità di alcol dovrebbe essere considerata sicura durante la gravidanza. Le madri che bevono durante la gravidanza hanno tassi più elevati di aborto spontaneo e morti. Molti alimenti possono incrementare il rischio di infezioni batteriche e protozoarie. Nello specifico, parliamo di: listeria e toxoplasmosi.

Mozzarella in gravidanza

Mozzarelle in gravidanza

Le donne sono invitate a evitare molti tipi di formaggio durante la gravidanza. Tuttavia, altri tipi di formaggio sono una sana aggiunta a una sana alimentazione in gravidanza. La mozzarella, consumata con moderazione, offre diversi benefici per la salute. La mozzarella è facilmente disponibile ed è altrettanto facile aggiungerla a molte ricette diverse.

Il formaggio è un prodotto lattiero-caseario, il che significa che è una sana fonte di calcio. Il calcio è necessario per le ossa ed i denti di sviluppo del bambino. La mozzarella è anche un ottimo modo per aumentare l’assunzione di proteine, importante per i muscoli, le cellule e la crescita complessiva del bambino. Optare per la mozzarella a bassa percentuale di grassi, aiuterà a mantenere l’equilibrio dietetico e una dieta salutare.

Ricotta in gravidanza

La maggior parte della ricotta venduta nei supermercati viene fatta con latte pastorizzato. La pastorizzazione è un processo di riscaldamento di liquidi e alimenti per uccidere i batteri nocivi che possono causare infezioni come la listeria. Ciò significa che la maggior parte della ricotta è sicura durante la gravidanza.

I formaggi da evitare in gravidanza sono quelli morbidi non pastorizzati. Altri prodotti lattiero-caseari considerati sicuri da mangiare durante la gravidanza includono: fiocchi di latte, Mozzarella, formaggi lavorati. L’importante è cercare sempre la parola “pastorizzato” sul confezionamento dei formaggi.

23 anni di Catanzaro - ORGOGLISAMENTE Ostetrica. E' l' avventura più bella che potessi immaginare di vivere: testimone della vita che nasce. "Ho visto in sala parto la potenza delle cose" il mio motto. Animatrice per bambini, conduttrice di corsi di preparazione al parto, Ost.ca volontaria in Ospedale. Possiedo un master presso l' Università di Firenze, con diverse competenze ecografiche e cliniche. Email: c.polizzese@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *