foto_fagiolini

Fagiolini in allattamento: si possono mangiare?

Fagiolini in allattamento

I fagiolini sono legumi considerati ortaggi in quanto anche il baccello, che contiene i semi della pianta, viene cucinato e gustato in diverse ricette. Una mamma che allatta può tranquillamente mangiarli in quantità normali, senza esagerare, perchè hanno molte proprietà nutritive che contribuiscono a un’alimentazione sana ed equilibrata. Infatti, i fagiolini hanno pochi carboidrati e sono diuretici, rinfrescanti, aiutano la digestione, sono antiossidanti e combattono la stitichezza. Sono perfetti nella dieta in allattamento e contengono una buona percentuale di acido folico che, anche in questa fase, rafforzano l’organismo della mamma e del bambino. Sono molto gustosi all’insalata, cioè bolliti e conditi con olio, sale e limone.

Dieta allattamento

Cosa mangiare durante l’allattamento? La dieta deve essere equilibrata e deve variare. Si possono mangiare carboidrati, pasta e riso, anche pane, ma non in dosi eccessive. Non devono mancare le carni bianche e rosse, il pesce, le uova, i latticini, ma soprattutto la frutta e la verdura. I legumi non fanno male se assunti in quantità limitate, sono cibi sconsigliati in allattamento quando se ne mangiano troppi, poiché causano meteorismo sia nel piccolo che nella sua genitrice. Si possono consumare vari tipi di legumi in quanto sono una fonte di proteine e di vitamine importanti.

Cosa mangiare per aumentare il latte materno? Non ci sono cibi miracolosi, il latte aumenta quando il bambino si attacca al seno per una suzione costante.

fagiolini in allattamento

Cibi da evitare in allattamento

Gli alimenti da evitare in allattamento sono quelli che possono far male anche in condizioni normali. Quindi bisogna limitare i dolci, abolire quasi totalmente i cibi fritti e tutto quello che genera fastidio al bambino. Anche l’alcol è una cosa da evitare in allattamento, così come assumere eccessive dosi di caffè.

A volte è difficile fare un elenco per stabilire cosa non mangiare durante l’allattamento perchè le nuove mamme non hanno tempo per preparare qualcosa che le nutra nel modo giusto. Sono spesso stanche per stare ai fornelli, soprattutto nei primi mesi dalla nascita del bambino.

Di solito, però, per capire per l’allattamento al seno cosa mangiare basta riprovare a sfamarsi con quello che si è mangiato in gravidanza, perchè il piccolo già è abituato a quel tipo di nutrizione.

Laureata in Scienze della comunicazione lavoro da anni nella realizzazione di contenuti per il web per condividere esperienze e conoscenze. Scrivere per Passione mamma è un modo per trovare le soluzioni alle mie domande da genitore e per aiutare altre donne ad affrontare la maternità senza stress, ansie e timori, ma con gioia e serenità. Email: i.aurino@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *