foto_bonus

Assegno Universale per i figli fino a 26 anni: 200 euro al mese per i genitori

Un assegno universale di importo massimo di 200 euro al mese, che i genitori con figli a carico riceveranno fino al compimento dei 26 anni di età di quest’ultimi. Questa è la novità che rientra nel pacchetto di misure deciso dal Governo come sussidio alle famiglie.

Disegno di legge presentato tre anni fa: oggi si attende l’ok

Il Disegno di Legge dell’assegno universale – vale a dire per tutti – è stato presentato più di tre anni fa. Il testo è attualmente all’esame della Commissione Finanze del Senato e, in base alle intenzioni, potrebbe ricevere l’ok definitivo già nelle prossime settimane.

Assegno universale: cos’è

Il provvedimento – come si legge nello stesso testo – è volto a superare la situazione di frammentarietà e disomogeneità che caratterizza la disciplina vigente, attraverso la previsione di un’unica misura generalizzata di beneficio per i minori a carico, sostitutiva di tutte le agevolazioni finora riconosciute”.

Chi può ricevere il bonus

L’assegno verrà erogato a tutti, compresi incapienti e lavoratori autonomi attualmente esclusi dagli assegni familiari, e andrà a sostituire tutte le misure di sostegno attualmente previste. Il Governo, però, probabilmente deciderà di fissare una soglia massima ISEE: 200 euro fino a 30mila euro di reddito, misura ridotta tra i 30mila e i 50mila euro l’anno.

Figli a carico

Sono considerati a carico i figli naturali, naturali riconosciuti, adottivi, affidati o affiliati indipendentemente dal superamento di determinati limiti di età. Possono essere considerati a carico anche altri familiari, a condizione che convivano con il contribuente o che ricevano dallo stesso assegni alimentari non risultanti da provvedimenti dell’Autorità giudiziaria.

Importo varia in base all’età

L’importo massimo dell’assegno è a 200 euro al mese. La cifra è legata però all’età del figlio e diminuire con il passare degli anni. In particolare:

200 euro, fino ai 3 anni di età del figlio a carico;
150 euro, dai 3 ai 18 anni del figlio;
100 euro, dai 18 ai 26 anni del figlio.

Studentessa a Tor Vergata, da sempre appassionata di giornalismo e comunicazione. Per Passione Mamma mi occupo di notizie d'attualità e curiosità sui bambini. Non ho ancora figli ma quando sarà il momento non sarò di certo una mamma impreparata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *