foto_bimbi_al_mare

Spiagge per bambini: le bandiere verdi del 2017

Spiagge per bambini: quali sono le bandiere verdi

Anche quest’anno è stata stilata una lista delle spiagge più belle. A differenza degli altri anni, le bandiere verdi del 2017 indicano le spiagge più adatte ai bambini. Ma quali sono le caratteristiche che rendono una spiaggia favorevole alle vacanze dei più piccoli? Acqua limpida e bassa alla riva, sabbia pulita dove i bambini possono giocare senza rischio alcuno e lidi attrezzati sia per il gioco che per la sicurezza delle famiglie con bimbi a seguito.

Si tratta di ben 134 spiagge italiane che si sono meritate la bandiera verde. L’ambito riconoscimento è stato sottoposto ad un’accurata analisi da parte di oltre 2000 pediatri che hanno pensato alle esigenze dei bambini ma anche dei ragazzi più grandi che possono trascorrere l’estate in località balneari non solo sicure ma complete per ciò che riguarda anche l’intrattenimento.

Quali sono le spiagge ideali per i bambini

La selezione delle spiagge è avvenuta con criterio scientifico soprattutto per la valutazione della balneabilità e dunque la qualità delle acque ma anche il clima e l’aria salubre della località senza trascurare la sabbia. La sabbia è migliore rispetto agli scogli. Inoltre lidi attrezzati favoriscono e migliorano le giornate estive al mare. I bambini possono sostare nelle zone di ombra durante le ore centrali in cui il sole è più forte e possono soddisfare diverse esigenze come la merenda oppure il pranzo.

Ai bambini fa bene stare all’aperto, sentirsi liberi e godere a pieno delle vacanze estive soprattutto al mare. Andare al mare significa sfruttare i preziosi benefici del sole purchè questo venga preso con le dovute precauzioni. Dunque una buona protezione dai raggi UVA e UVB evitando esposizioni prolungate. Il sole consente di irrobustire le ossa grazie alla produzione di vitamina D e di contrastare numerosi disturbi. Anche l’aria di mare è un vero toccasana sia per i bambini che per gli adulti. È più salubre e ricca di iodio dunque stimola positivamente il sistema immunitario proteggendolo dai piccoli malanni di stagione.

Trascorrere le vacanze al mare è anche molo divertente. I bambini hanno maggiori opportunità di gioco, di fare nuove amicizie e perché no anche riposarsi. Dormire al mare sotto l’ombrellone è piacevole e consente di fare il pieno di energie. Le serate estive spesso si tarda e non si bada molto agli orari dunque il riposo pomeridiano garantisce di poter andare a letto anche un pò più tardi del previsto.

Un luogo che offre tutto questo è sicuramente il posto ideale dove stare con tutta la famiglia e gli amici. Ma quali sono le spiagge che sono state promosse con la bandiera verde? Scopriamolo per orientarci sulla scelta delle prossime vacanze estive.

foto_spiaggia

Spiagge con la bandiera verde 2017

Ecco quali sono le spiagge che si sono meritate la bandiera verde:

  • In Abruzzo: Giulianova (Teramo), Montesilvano (Pescara), Pescara, Pineto-Torre Cerrano (Teramo), Roseto degli Abruzzi (Teramo), Silvi Marina (Teramo), Tortoreto (Teramo), Vasto Marina (Chieti).
  • In Basilicata: Maratea (Potenza) e Marina di Pisticci (Matera).
  • In Calabria: Bova Marina (Reggio Calabria), Bovalino (Reggio Calabria), Capo Vaticano (Vibo Valentia), Cariati (Cosenza), Cirò Marina-Punta Alice (Crotone), Isola di capo Rizzuto (Crotone), Locri (Reggio Calabria), Melissa-Torre Melissa (Crotone), Mirto Crosia-Pietrapaola (Cosenza), Nicotera (Vibo), Palmi (Reggio Calabria), Praia a Mare (Cosenza), Roccella Jonica (Reggio), Santa Caterina dello Jonio Marina (Catanzaro), Siderno (Reggio Calabria), Soverato (Catanzaro).
  • In Campania: Agropoli-Lungomare San Marco (Salerno), Ascea (Salerno), Centola-Palinuro (Salerno), Ischia: Cartaroma Lido San Pietro (Napoli), Marina di Camerota (Salerno), Pisciotta (Salerno), Pollica-Acciaroli, Pioppi (Salerno), Positano-Spiagge: Arienzo, Fornillo, Spiaggia Grande (Salerno), Santa Maria di Castellabate (Salerno), Sapri (Salerno), Trentova (Salerno).
  • In Emilia Romagna: Bellaria-Igea Marina (Rimini), Cattolica (Rimini), Cervia-Milano Marittima-Pinarella (Ravenna), Cesenatico (Forlì Cesena), Gatteo-Gatteo Mare (Forlì-Cesena), Misano Adriatico (Rimini), Rimini, Riccione (Rimini), Ravenna-Lidi Ravennati, San Mauro Pascoli-San Mauro Mare (Folrì-Cesena).
  • Nel Friuli Venezia Giulia: Grado (Gorizia), Lignano Sabbiadoro (Udine).
  • Nel Lazio: Anzio (Roma), Formia (Latina), Gaeta (Latina), Lido di Latina (Latina), Montalto di Castro (Viterbo), Sabaudia (Latina), San Felice Circeo (Latina), Sperlonga (Latina), Ventotene-Cala Nave (Latina).
  • In Liguria: Finale Ligure (Savona), Lavagna (Genova), Lerici (La Spezia), Noli (Savona).
  • Nelle Marche: Civitanova Marche (Macerata), Fano-Nord-Sassonia-Torrette/Marotta (Pesaro-Urbino), Gabicce Mare (Pesaro-Urbino), Grottamare (Ascoli Piceno), Pesaro (Pesaro-Urbino), Porto Recanati (Macerata), Porto San Giorgio (Fermo), Numana Alta-Bassa Marcelli Nord (Ancona), San Benedetto del Tronto (Ascoli), Senigallia (Ancona) Sirolo (Ancona).
  • Nel Molise: Termoli (Campobasso).
  • Altre località con bandiera verde

  • In Puglia: Fasano (Brindisi), Gallipoli (Lecce), Ginosa – Marina di Ginosa (Taranto), Ostuni (Brindisi), Otranto (Lecce), Polignano a Mare – Cala Fetente – Cala Ripagnola – Cala San Giovanni (Bari), Porto Cesareo (Lecce), Rodi Garganico (Foggia), Vieste (Foggia), Marina di Pescoluse (Lecce), Marina di Lizzano (Taranto) Melendugno (Lecce).
  • In Sardegna: Alghero (Sassari), Bari sardo (Ogliastra), Cala Domestica (Carbonia-Iglesias), Capo Coda Cavallo (Olbia), Carloforte-Isola di San Pietro: La Caletta – Punta Nera – Girin – Guidi (Carbonia-Iglesias), Castelsardo-Ampurias (Sassari), Is Aruttas-Mari Ermi (Oristano) La Maddalena-Punta Tegge-Spalmatore (Olbia Tempio), Marina di Orosei-Berchida-Bidderosa (Nuoro), Oristano – Torre Grande (Oristano), Poetto (Cagliari), Quartu Sant’Elena (Cagliari), San Teodoro (Nuoro), Santa Giusta (Oristano), Santa Teresa di Gallura (Olbia Tempio), Tortolì – Lido di Orrì, Lido di Cea (Ogliastra).
  • In Sicilia: Balestrate (Palermo), Campobello di Mazara – Tre Fontane – Torretta Granitola (Trapani), Casuzze-Punta secca-Caucana (Ragusa), Cefalù (Palermo), Giardini Naxos (Messina), Ispica-Santa Maria del Focallo (Ragusa), Marina di Lipari-Acquacalda-Canneto (Messina), Marina di Ragusa, Marsala – Signorino (Trapani), Mondello (palermo), Plaja (Catania), Porto Palo di Menfi (Agrigento), Pozzallo – Pietre Nere, Raganzino (Ragusa), San Vito Lo Capo (Trapani), Scoglitti (Ragusa), Vendicari (Siracusa).
  • In Toscana: Bibbona (Livorno), Camaiore – Lido Arlecchino – Matteotti (Lucca), Castiglione della Pescaia (Grosseto), Follonica (Grosseto), Forte dei Marmi (Lucca), Marina di Grosseto (Grosseto), Pietrasanta – Tonfano, Foccette (Lucca), Monte Argentario – Cala Piccola – Porto Eercole (Le Viste), Porto Santo Stefano (Cantoniera – Moletto – Caletta) – Santa Liberata (Bagni Domiziano – Soda – Pozzarello) (Grosseto), San Vincenzo (Livorno), Viareggio (Lucca),Pisa – Marina di Pisa, Calambrone, Tirrenia (Pisa).
  • In Veneto: Caorle (Venezia), Lido di Venezia, Cavallino Teporti (Venezia), Jesolo- Jesolo Pineta (Venezia), Chioggia-Sottomarina (Venezia), San Michele al Tagliamento-Bibbione (Venezia).

Laureata in Psicologia Clinica e di Comunità, adoro il mondo dei bimbi trascorro con loro la maggior parte del mio tempo facendogli da tata. Mi diletto a scrivere per Passione Mamma e ciò mi riempie di gioia e soddisfazione. Sogno di scrivere un libro dedicato al mondo delle donne in dolce attesa, perché ritengo sia davvero straordinario ciò che la natura ci ha donato. Email: f.fiore@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *