foto_dolore_denti

Dentista in gravidanza: quali cure si possono fare durante la dolce attesa

Dentista in gravidanza

Le modificazioni ormonali tipiche della gravidanza, possono causare una serie di disagi ben noti alle future mamme, dalle nausee alla ritenzione idrica. In alcuni casi si può manifestare un indebolimento delle gengive, provocando mal di denti. Il dubbio di molte donne è se sia possibile andare dal dentista in gravidanza. È radicata, infatti, la convinzione che durante la gravidanza interventi odontoiatrici siano pericolosi per la salute del bambino, mettendo in serio pericolo la sua vita. In realtà è opportuno rivolgersi al dentista alla comparsa dei primi sintomi per intervenire tempestivamente, prima dell’insorgenza di un’infezione più difficile da curare, proprio per la gestazione in corso.

Il medico valuterà la situazione, in riferimento al quadro clinico della donna e del suo bebè, individuando le cure dentistiche appropriate. Se per alcuni interventi odontoiatrici è preferibile attendere il superamento del primo trimestre di gestazione o, addirittura, la nascita del piccolino; nella maggior parte dei casi il binomio dentista gravidanza è sinonimo di salute.

Sicuramente il dentista eviterà di prescrivere radiografie. Una particolare attenzione sarà necessaria per la scelta dell’ anestesia. In gravidanza una leggera e locale non ha alcuna conseguenza sulla salute fetale. Grazie a questo tipo di sedazione oggi è possibile trattare anche le carie in gravidanza.

Infiammazione gengive

Proprio l’aumento del livello di alcuni ormoni, tra cui il progesterone, causa una sensibilizzazione e, in alcuni casi, infiammazione alle gengive. Non di rado le gestanti lamentano gengive infiammate e doloranti.

La gengivite in gravidanza è un disturbo molto più frequente di quello che immaginiamo, infatti i medici, in questi casi, parlano di gengivite gravidica. Favorita dall’aumento del volume del flusso ematico, necessario al nutrimento fetale e dall’abbassamento delle difese immunitarie materne, può diventare un grande disagio per la donna.

In alcuni casi può manifestarsi sanguinamento, oltre alle gengive gonfie e doloranti, in particolar modo dal secondo trimestre. Un’utile alleata sarà la cura quotidiana dell’igiene orale, per mantenere puliti i denti. Così contrastiamo anche l’alito cattivo in gravidanza dovuto al proliferare dei batteri nel cavo orale.

Se i sintomi non si riducono, il dentista potrà intervenire eliminando le placche. E’ un semplicissimo intervento che non richiede anestesia, quindi innocuo per mamma e bebè.

Non potendo assumere medicinali, possiamo affidarci a rimedi naturali davvero efficaci. Se le nostre nonne strofinavano uno spicchio di aglio sui denti, rimedio valido ma lesivo per la nostra vita sociale, noi possiamo optare per altri metodi. Ottimi sono i gargarismi con acqua e sale. Anche masticare alcuni chiodi di garofano può aiutare ad eliminare il disagio.

Il dentifricio alla menta ci aumenta la nausea? In questo caso possiamo optare per uno alle erbe, facendo attenzione a pulire bene i denti dopo ogni pasto. In caso di gengive infiammate, optiamo per uno spazzolino morbido.

Quale colluttorio per gengive infiammate si può usare in gravidanza? Meglio evitare quelli contenenti alcol o agenti aggressivi che potrebbero rovinare lo smalto dei denti, indebolito dallo stato gravidico. I dentisti consigliano i colluttori contenenti clorexidina antimicrobica, ideali per sgonfiare e sfiammare le gengive.

foto_dentista_gravidanza

Mal di denti in gravidanza

Cosa fare in caso di mal di denti in gravidanza? Sicuramente, capire la causa è fondamentale per aiutare il medico ad individuare la giusta terapia.

In attesa della visita dal dentista possiamo ricorrere ad alcuni rimedi naturali. Se bagniamo un batuffolo di ovata con aceto e lo applichiamo sul dente dolente, le proprietà antidolorifiche e antinfiammatorie di questo alimento, allevieranno il forte disagio.

Preferiamo gli impacchi? Potremmo trovare giovamento con gli impacchi di ghiaccio oppure con quelli a base di camomilla. Efficace è anche quello a base di cipolla, nota per essere un antibiotico naturale. Tritiamo una manciata di cipolla fresca ed applichiamola sul dente dolente.

Recentemente anche il gel di aloe vera si è dimostrato utile per alleviare il mal di denti in gravidanza.

In caso di dolore ai denti ed alle gengive, è importante curare l’alimentazione, per evitare l’acuirsi dei sintomi. Evitare cibi che possano infiammare le gengive, come la cioccolata e le bibite gasate e zuccherate. Anche l’assunzione di cibi troppo caldi può accentuare il dolore.

Se questi rimedi non riescono ad alleviare i sintomi, cosa prendere per il mal di denti forte? Neanche la Tachipirina riduce il dolore? Il medico, in questi casi, può valutare la necessità di prescrivere un antibiotico. Lo Zimox in gravidanza non è nocivo per il bambino.

In genere pensiamo che l’antibiotico in gravidanza sia pericoloso per la salute fetale, in realtà alcuni tra questi farmaci possono essere prescritti alla gestante. In caso di parodontite, ad esempio, è necessaria la prescrizione di un antibiotico per prevenire l’eventualità di un parto pretermine, possibile conseguenza di questa infiammazione.

Mi occupo di genitorialità, prevalentemente, dall'accompagnamento alla nascita fino alla prima infanzia, in qualità di Counselor Professionista, Insegnante di massaggio Infantile e Prenatal Tutor , crescendo, insieme a tante mamme, grazie al prezioso sostegno dei miei bambini Email: t.runco@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *