foto_neonato_cacca

Neonato non fa la cacca: cause e rimedi

Neonato non fa la cacca

Una delle prime preoccupazioni dei neo genitori è quando il neonato non fa la cacca. Controllare il corretto funzionamento dell’intestino, soprattutto del neonato di un mese, è importante per capire se il piccolo si sta nutrendo bene e se cresce nel modo corretto. Per questo, quando qualcosa non funziona, si cercano i modi più efficaci per stimolare la cacca.

La cacca

La cacca dei neonati è l’insieme dei materiali di rifiuto che l’organismo espelle dopo la digestione. Nel pannolino il bimbo rilascia questo “regalo” e in base al colore cacca del neonato si può intuire il suo stato di salute. Nei primi giorni di vita il bambino manda fuori di sè tanta cacca, detta meconio, dal colore scuro tra il verde e il nero. Questo perchè elimina dal corpicino il liquido amniotico e il muco che aveva nella pancia della mamma.

Neonato 2 mesi

Il neonato a due mesi già cambia l’aspetto e il colore della cacca dei neonati. Infatti, se allattato al seno il colore sarà giallo vivo, che significa che si sta alimentando correttamente. Se si nutre di latte artificiale allora per il neonato la cacca sarà colore giallo più scuro, mentre la cacca verde neonato 2 mesi non deve destare preoccupazioni se non è associata a febbre e malesseri. Infatti, significa che il piccolo non ha ancora sviluppato la flora batterica e l’intestino espelle velocemente la cacca dei neonati come se fosse diarrea.

Cacca neonato

Il bambino che fa la cacca di colore biancastro, invece, deve essere controllato da un pediatra, perchè potrebbe avere qualche problema legato alle ostruzioni biliari. Le feci del neonato modificano l’aspetto man mano che il piccolo cresce. Già i neonati a 4 mesi e mezzo, se hanno iniziato lo svezzamento, possono mostrare un cambiamento nel pannolino, che lentamente li porterà a fare la cacca come gli adulti.

neonato non fa la cacca

Fare la cacca

Quante volte fa la cacca un neonato? È questa la domanda che i genitori fanno ai pediatri per capire quando devono preoccuparsi. Di solito sporca il pannolino 5/6 volte al giorno se allattato al seno e anche meno se beve latte artificiale. Si può affermare che il neonato è stitico quando non espelle feci per almeno 2 giorni, si lamenta e ha molti fastidi perchè la cacca dura il neonato non riesce ad eliminarla.

Stitichezza neonati

Quando il neonato non fa la cacca i motivi possono essere di varia natura. Nei primi mesi non sa ancora come fare la cacca, non riesce a coordinare bene l’evacuazione e a rilassare l’ano e per questo potrebbe avere delle difficoltà.

Un altro problema alla base della stipsi del neonato è uno scompenso passeggero dovuto, ad esempio, al passaggio dal latte materno a quello artificiale. C’è anche una correlazione tra svezzamento e stitichezza proprio per il cambio di alimentazione.

Stitichezza neonato

Come stimolare la cacca? Per la stitichezza del neonato i rimedi devono essere chiesti soprattutto al pediatra per evitare espedienti fai da te. A volte, se il bimbo soffre di dolori addominali, uno dei metodi per andare di corpo è l’utilizzo di perette per bambini, dei microclismi per neonati a base di miele che aiutano ad ammorbidire le feci. Per le feci dure i rimedi potrebbero riguardare anche la mamma, che deve nutrirsi in modo corretto.

Feci a palline

Spesso, invece che la stitichezza nei neonati si verifica la presenza di feci a palline dure che il bambino espelle con molte difficoltà. Tra le feci a palline cause c’è la permanenza del materiale di rifiuto dell’organismo all’interno del colon retto per mancanza di acqua e fibre. Per evitare la cacca a pallini la mamma deve mangiare più frutta e verdura e il pediatra potrebbe suggerire anche di cambiare formula del latte artificiale.

Laureata in Scienze della comunicazione lavoro da anni nella realizzazione di contenuti per il web per condividere esperienze e conoscenze. Scrivere per Passione mamma è un modo per trovare le soluzioni alle mie domande da genitore e per aiutare altre donne ad affrontare la maternità senza stress, ansie e timori, ma con gioia e serenità. Email: i.aurino@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *