foto_lavare_piatti_mano

Lavare i piatti a mano è sbagliato: ecco il perché

Sono davvero poche le persone che amano lavare i piatti a mano. Guanti e lavandino sono stati ormai sostituiti dalla lavastoviglie, un elettrodomestico che molte persone adorano. C’è però ancora qualcuno che preferisce lavare le stoviglie a mano ma questa è un’abitudine sbagliata. Questa teoria è stata resa nota da una rivista americana. Sciacquarli prima di sistemarli nella lavastoviglie sembrerebbe essere inutile e potenzialmente dannoso per l’ambiente.

Lavare i piatti a mano non li rende più puliti. Le nostre mani infatti non sono in grado di sopportare le alte temperature necessarie all’eliminazione di eventuali microrganismi. La lavastoviglie può invece raggiungere temperature superiori ai 60 gradi.

La spugna da cucina è inoltre un oggetto ad alta contaminazione microbica, mentre le lavastovigie di ultima generazione sono dotate di speciali rastrelliere e getti di acqua in grado di eliminare tutti i germi.

Perché non bisogna lavare i piatti prima di metterli nella lavastoviglie

Lavare i piatti prima di inserirli nella lavastoviglie si è rivelato davvero inutile ed è ha un forte impatto ambientale in quanto viene consumata una notevole quantità di acqua. Gli esperti consigliano soltanto di raschiare via le incrostazioni dai piatti prima di caricare la lavastoviglie.

Vantaggi e svantaggi della lavastoviglie

Come sottolineato dagli esperti lavare i piatti con la lavastoviglie avrebbe un minore impatto ambientale in quanto verrebbe consumata meno acqua che lavando i piatti a mano. Per chi non possiede la lavastoviglie è consigliato riempire il lavandino a metà con acqua bollente e insaponare e risciacquare tutto insieme. L’uso di saponi eco-compatibili è consigliato per tutti, in quanto questi non sono dannosi per il nostro pianeta.

Stoviglie che non vanno assolutamente lavate in lavastoviglie

Per quanto comoda e rispettosa dell’ambiente, la lavastoviglie presenta degli svantaggi per alcuni utensili.

Tra questi ne ricordiamo alcuni:

  • I coltelli da cucina risultano essere molto fragili e le vibrazioni del ciclo di lavaggio privano la lama del proprio filo.
  • Le padelle e altri utensili in ghisa, se lavati in lavastoviglie potrebbero presentare ruggine.
  • Stoviglie in legno come cucchiai e spatole in legno in alcuni casi non andrebbero messe in lavastoviglie. Questo perché le alte temperature potrebbe deformare, crepare o spaccare gli oggetti in legno.
  • La cristalleria non va assolutamente lavata in lavastoviglie in quanto le alte temperature potrebbero spaccarla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *