foto_gravidanza

I fianchi larghi aiutano il parto? La verità

I fianchi larghi aiutano il parto?

Le caratteristiche fisiche della mamma influiscono molto sulla gravidanza e sul parto. I fianchi larghi sono una caratteristica comune a tante donne. Nella donna la zona pelvica, ovvero la zona del bacino, è più larga rispetto agli uomini. Questa differenza è fondamentale per la gravidanza, in quanto la zona pelvica ospita l’utero e quindi è la sede della gravidanza. Ma quanto influiscono i fianchi larghi sulla gravidanza?

Molte donne si lamentano dei propri fianchi in quanto troppo larghi. Le donne dai fianchi larghi incontrano svariati problemi nel vestire, non trovano il jeans adatto o il vestito giusto. Molte donne odiano i propri fianchi larghi mentre altre li amano. I fianchi larghi sono una caratteristica fisica ed in quanto tali possono influire sul parto.

Fianchi larghi e parto

“I fianchi larghi renderanno meno doloroso il mio parto?” è una domanda che spesso si pongono le future mamme. La risposta è molto semplice: non sono i fianchi larghi a rendere meno doloroso il parto, bensì l’ampiezza delle ossa del bacino.

Fianchi larghi e ossatura del bacino non sono due cose strettamente collegate. Una donna che presenta fianchi larghi può avere un’ossatura del bacino stretta, così come una donna dai fianchi stretti può avere un’ampia zona pelvica. L’ampiezza del bacino molto spesso dipende dalla statura.

C’è la possibilità che la bassa statura sia accompagnata da una ridotta larghezza del bacino. La ridotta larghezza della zona pelvica potrebbe causare problemi durante il parto, in quanto la testa del bambino potrebbe non riuscire da attraversare il canale del parto.

In tal caso, se il ginecologo lo ritiene necessario, si potrebbe effettuare un parto cesareo. Le caratteristiche fisiche della mamma possono influire sul parto e sul bambino. Contrariamente a ciò che si pensa, una donna molto magra, purché non metta più di 5 o 6 chili durante la gravidanza, può dare alla luce un bambino con un peso perfettamente nella norma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *