foto_bimbo_con_morbillo

Allarme morbillo in Italia: le cause e la decisione del Governo italiano

Perché c’è allarme morbillo in Italia? Le cause

È ufficialmente allarme morbillo in Italia. Negli ultimi mesi i casi sono aumentati vertiginosamente. La regione italiana più colpita è il Lazio, seguita da Piemonte e Lombardia. I numeri parlano chiaro: circa 500 nuovi casi nel giro di 15 giorni. L’epidemia è iniziata a gennaio 2017 e in questi mesi la patologia ha colpito centinaia di persone. Tra le vittime molti bambini al di sotto di un anno di età. Ma come e perché i casi di morbillo sono aumentati così esponenzialmente nel nostro Paese?

I casi di morbillo sono aumentati del 203% rispetto al 2016 perché diminuiscono i bambini vaccinati. La maggior parte dei genitori italiani, come segnalato da professori, medici e ricercatori, sottovaluta questa malattia. Il vaccino per il morbillo viene spesso evitato, ignorando che si tratta di una delle malattie più contagiose. Basti pensare che numerosi studi scientifici hanno dimostrato che un singolo malato di morbillo può trasmetterlo a ben venti persone.

Il vaccino anti morbillo non è pericoloso

Il vaccino antimorbillo non è pericoloso, contrariamente a quanto sostiene più di qualcuno. Gli effetti collaterali – quasi sempre qualche linea di febbre – non sono nulla se paragonati alle complicanze che può dare l’ammalarsi di morbillo.

Da escludere, inoltre, che tale vaccino possa provocare l’autismo. Tale legenda metropolitana è nata negli Anni Novanta, quando l’inglese Andrew Wakefield pubblicò uno studio mettendo in correlazione il vaccino del morbillo con la comparsa di questo disturbo. Qualche anno dopo si scoprì che il dottore era stato pagato per alterare i risultati dello studio e venne dunque radiato dall’Ordine dei medici.

Sai tutto sull'argomento "morbillo"? Leggi anche:

Il Piano per eliminare il morbillo dall’Italia

Il problema delle mancate vaccinazioni sta portando in auge altre malattie che fino a qualche anno fa erano state debellate. Non solo il morbillo ma pure la pertosse, la difterite e la poliomielite.

Per fronteggiare questa emergenza il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin vuole attuare un nuovo Piano vaccini. Nel 2015 la copertura vaccinale dei bambini di 24 mesi era dell’85,3%, ovvero il 10% in meno rispetto al valore consigliato che è di 95%.

Il Nuovo Piano Vaccinale che la Lorenzin vuole creare prevede la vaccinazione anti-morbillo al secondo anno di vita e il rialzo dei livelli di copertura.

Curiosa, testarda e determinata. Laureata in Comunicazione, Editoria e Scrittura, ho iniziato a lavorare nel mondo del giornalismo all'età di 18 anni. Adoro i bambini e la loro purezza; sogno una famiglia numerosa con 5 figlie femmine. Riuscirò nell'impresa? Intanto mi alleno scrivendo per Passione Mamma! Email: a.latilla@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *