scarpine neonato

Scarpine neonato ai ferri: schema e tutorial

Scarpine neonato ai ferri

Tra i primi doni che riceve la gestante, ci sono le scarpette per neonato che, secondo le credenze delle nostre nonne, sarebbero un simbolo portafortuna per il nascituro. Allora perché non rendere più prezioso questo regalo, realizzandole con le nostre mani?

Le scarpine neonato ai ferri sono deliziose. Colorate, buffe, con merletti e nastrini, oltre ad essere un capo davvero bello, mantengono al caldo i piedini delicati del bebè. Se siamo esperte del lavoro a maglia, seguendo i modelli proposti sulle riviste specializzate, potremmo confezionare un golfino con la stessa trama delle babbucce neonato. Sarà un coordinato da sfoggiare in ogni occasione.

Prima di tutto prendiamo la lana, poiché serve per un neonato, meglio acquistare quella specifica per bebè, in genere delicata sulla pelle. È sufficiente una quantità di lana pari a 50 gr e ferri piuttosto sottili. Una trama facile da realizzare, è il punto coste ai ferri che si addice a tutto l’abbigliamento dei più piccoli. Un’alternativa, per ottenere una trama intrecciata è quella di alternare 2 punti a diritto e 2 punti a rovescio, invece che 1 e 1 come nella precedente versione. Lavorando con un paio di colori, otterremo uno splendido lavoro.

scarpine_neonato_ferri

scarpine_bebè

Scarpine neonato

Oltre che con i ferri, possiamo realizzare scarpette uncinetto neonato. Dai sandali in cotone, accessoriati con un fiore o un fiocchetto colorato, fino alle calde babbucce di lana. Sono davvero tanti i modelli con cui confezionare scarpette bebè. Se non siete tanto esperte vi proponiamo questo modello per creare scarpine neonato uncinetto facili. Come occorrente sarà sufficiente del filato in lana o cotone, l’uncinetto della misura idonea e dei nastrini di un tono più chiaro o più scuro di quello della matassina. Iniziamo lavorando una catenella, lunga un paio di centimetri in più rispetto alla pianta del piede del bebè. Procediamo con un paio di fili a maglie basse. Uniamo le estremità del lavoro con una maglia bassa, continuando per alcuni giri. Vedremo che si formerà un ovale.

Se desideriamo realizzare una scarpina sotto l’altezza della caviglia, iniziamo a chiudere il lavoro, unendo 2 maglie basse in una maglia bassa negli angoli arrotondati. A questo punto aggiungiamo il nastrino intrecciandolo tra le maglie del filato, aiutandoci con l’uncinetto. In alternativa possiamo cucire dei pon pon. Se stiamo preparando delle scarpette neonata, possiamo arricchirle con perline o fiori in pannolenci.

Non siete convinte ed avete paura di sbagliare? Provate a seguire un tutorial scarpine uncinetto.

Lavorare ai ferri

Lavorare ai ferri, a detta delle esperte, è un’attività rilassante. Non sono poco le gestanti che si dedicano ai lavori a maglia, non solo per il bebè in arrivo, ma anche per realizzare qualche accessorio che valorizzi le forme accentuate dai cambiamenti fisici, tipici della gravidanza.

Le più brave riescono in poco tempo a realizzare tanti completini per il piccino, magari scarpette abbinate a cappellini, o un’intera maglieria neonato ai ferri. Se stiamo pensando di realizzare una copertina o una sciarpa, possiamo farle con il punto riso. Ovvero un punto a diritto ed uno a rovescio per ogni ferro, invertendo la disposizione dei punti al ferro successivo.

Anche per il lavoro a maglia ci sono tanti schemi da cui prendere spunti, seguendo le indicazioni sui siti preposti.

foto_golfino

Golfini lavorati con il punto coste ai ferri sono molto belli. Un effetto intrecciato davvero elegante per una maglia o un completino del bebè, è il punto alveare. Deve essere lavorato con un numero pari di maglie sul ferro. Il primo e l’ultimo punto sul ferro devono essere lavorati a diritto. I punti centrali, a rovescio del lavoro, una maglia diritta, poi passare una maglia a rovescio, senza lavorarla, con il filo dietro il lavoro. Ripetere la sequenza su tutti i punti del ferro. Il secondo passaggio, a diritto del lavoro, le maglie saranno lavorate a diritto. Il terzo ferro prevede di passare una maglia a rovescio senza lavorarla, mentre le altre a diritto per tutto il ferro.

foto_scarpine

Scarpette neonato

Le scarpette neonato si possono realizzare con uno stile divertente, magari ricamandoci sopra degli occhi o una bocca sorridente. Per delle semplici scarpine fai da te, il punto a giorno e quello a spiga sono molto ricercati. Possono essere facilmente rifiniti, cucendo sulla scarpetta dei bottoncini colorati.

Per le meno esperte ecco in aiuto: scarpine neonato ai ferri video:

Durante i mesi invernali anche la mamma potrà farsi dei calzettoni per avere i piedi ben caldi in casa, magari della stessa trama e colore del piccino.

Se non siamo portate per i lavori manuali, sono tanti, ormai, i negozi di lane che vendono maglieria per bebè, con un vasto assortimento di scarpette neonato ai ferri.

scarpette_sportive

Maglia ai ferri

Con tante idee e il suggerimento di qualche tutorial non abbiamo più scuse. Sarà davvero divertente realizzare tanti capi per noi ed il nostro bebè, lavorando la maglia ai ferri. Con l’avvicinarsi della bella stagione possiamo sperimentare qualche nuovo punto, per realizzare scarpe per neonati più leggere, dai colori primaverili, magari che ricordino la forma delle ballerine, con qualche laccetto colorato, per le bambine e colorate e sportive per i nostri piccini. Per proteggere il piccino dai raffreddori, delle calzette neonato in cotone, potranno essere tenute in borsa, pronte per essere sfoggiate alla prima occasione. Gilet, golfini, maglioncini in cotone o in fresco lana, completeranno il corredino.

Mi occupo di genitorialità, prevalentemente, dall'accompagnamento alla nascita fino alla prima infanzia, in qualità di Counselor Professionista, Insegnante di massaggio Infantile e Prenatal Tutor , crescendo, insieme a tante mamme, grazie al prezioso sostegno dei miei bambini Email: t.runco@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *