foto_neonato nudo

Pisellino: cosa sapere su igiene, aderenze e fimosi

Pisellino

Conoscere l’anatomia del pene del neonato e del bambino è molto importante per prevenire eventuali anomalie. Il bambino può essere soggetto ad alcuni disturbi comuni come l’irritazione glande, il prepuzio arrossato, l’arrossamento del glande o il pene screpolato. Il pisellino neonato è spesso soggetto alla fimosi bambini. La pelle del pene può manifestare un prepuzio stretto e un pisellino chiuso in apparenza quasi completamente. Un controllo accurato dei genitali da parte dei genitori è importante soprattutto nel caso di particolari anomalie come cisti sul pene. Le cisti pene possono rappresentare un fenomeno passeggero e non preoccupante, ma devono essere sottoposte ad un’immediata visita medica.

Fimosi

Il pisellino del neonato maschio alla nascita manifesta molto frequentemente una fimosi bambino. Vuol dire che la pelle del prepuzio e quella del glande sono completamente o quasi attaccate. Ma cos’è il prepuzio? La risposta è semplice, si tratta della pelle pene che ricopre il glande. I fimosi sintomi sono fisiologici e non solitamente dolorosi nel neonato maschietto. Tuttavia se non si risolvono entro i 5 anni di età i pediatri possono consigliare un consulto specialistico per valutare l’eventualità di una circoncisione bambini. Oltre alla fimosi il pisellino bambino può presentare altre manifestazioni come la parafimosi con anello fimotico. In alcuni casi il bimbo può avere, invece, il prepuzio corto. Tale morfologia non desta problemi fino alla maturazione sessuale, poi potrebbe causare dolore durante gli atti sessuali, in questi casi bisognerà intervenire.

Altre anomalie da tenere sotto controllo sono pene spellato, prepuzio screpolato o taglietti sul prepuzio. In caso di glande irritato o di infiammazione prepuzio il pediatra può consigliare l’applicazione di alcune creme cortisoniche. L’Elocon pomata, l’Elocon unguento, l’Advantan pomata e Advantan 0 1 crema sono i prodotti più suggeriti. Se vi chiedevate quindi l’Advantan crema a cosa serve, è un antinfiammatorio per pene irritato. Ma questa crema può essere usata anche per favorire lo scollamento del prepuzio dal glande. Alcuni pediatri suggeriscono questa terapia dai 2 anni di età circa per favorire la maturazione del pisello dei maschi.

Aderenze

L’attaccamento tra la pelle di glande e prepuzio è determinato dalle aderenze balano-prepuziali. A causa di tali aderenze i pisellini della maggior parte dei neonati non hanno un prepuzio completamente retraibile. In apparenza ci sembra che il bimbo abbia il pene chiuso, ma in realtà di tratta di una fimosi pene. In quasi tutti i neonati è impossibile assistere ad uno scappellamento totale del pene. Cioè il glande non risulterà quasi mai completamente scoperto.

pisellino

Bolla sul pene

Anche il bambino, pur non essendo esposto a malattie sessualmente trasmissibili può essere soggetto ad alcune patologie dei genitali. Le manifestazioni più comuni sono bollicine pene, puntini bianchi glande o macchie o nei sul pene. Di tutte queste anomalie bisogna parlare subito al pediatra che saprà consigliarci sicuramente la terapia migliore. Un neo sul glande o i puntini bianchi pene ad esempio possono non essere preoccupanti. Ma solo un medico, meglio se specialista in dermatologia, potrà definirne con sicurezza la natura di tali anomalie. In alcuni casi il pene può manifestare il glande bianco. Ciò può essere indice di un’infezione da fungo. Per questo deve essere subito sottoposta a controllo medico. Anche i taglietti prepuzio possono essere indicativi di una forma di irritazione o infiammazione.

Glande arrossato

Il pisellino rosso con glande rosso o l’arrossamento prepuzio può essere causato da patologie infiammatorie o infettive, ma non sempre è così. Il pene rosso non sempre è indice di un’infiammazione del glande. Per sicurezza è meglio portare subito il piccolo dal pediatra. Tuttavia anche una semplice irritazione al pene, se trascurata, può comportare un’infiammazione al pene. In questi casi di solito viene suggerito di applicare localmente il Trovacort sul glande o anche il Clobesol 0 05 crema.

L’irritazione pene o l’infiammazione glande possono essere anche causati dalla ginnastica prepuziale. Si tratta di alcune manovre per scappellare i piselli dei maschi. Tali esercizi vengono in alcuni casi consigliati dai pediatri, anche se oggi la maggior parte dei medici suggerisce di non fare alcun tipo di manovra ai genitali dei neonati maschi. Alcuni studi recenti hanno dimostrato infatti che il pene scappellato è maggiormente soggetto ad irritazioni e infezioni. Il pisellino quando esposto può manifestare glande spellato o glande screpolato. Tali manifestazioni possono essere ridotte applicando Gentalyn beta glande.

Flixoderm

È una crema che appartiene al gruppo dei corticosteroidi usati per ridurre gonfiore e irritazioni. Può essere usata ad esempio per ridurre il rossore cappella. I medicinali locali come il Flixoderm vengono consigliati in caso di infiammazioni, gonfiore e irritazione. In alcuni casi queste manifestazioni possono essere impedite capendo bene come pulire il pene. Avete mai sentito parlare delle cisti smegmatiche, sapete cosa sono? Sapete come provvedere alla smegma cura? Lo smegma è un accumulo di secrezioni prodotte dai genitali maschili. L’accumulo di smegma composto da sebo e cellule epidermiche può causare processi infiammatori. Quindi il mezzo per prendersi cura di queste secrezioni è una corretta igiene intima. Nel bambino piccolo protetto dal pannolino basta anche solo lavare bene i genitali con acqua. Tuttavia, nel caso in cui si notino queste secrezioni ai lati del glande, si può spostare delicatamente la pelle del prepuzio. Eventualmente possono essere usati detergenti intimi molto delicati, avendo però cura di risciacquare bene.

Sono un'antropologa culturale amante del buon cibo e della lettura. Mi occupo di comunicazione sia per il web che per la carta stampata. Sono mamma di due meravigliosi monelli dai quali ogni giorno imparo qualcosa di nuovo e lo racconto su Passione Mamma! Email: v.lodestro@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *