foto_bimba

Nomi biblici femminili: i più belli da scegliere

Nomi biblici femminili

Tra i nomi da femmina ci sono quelli di origine biblica. Questi nomi antichi si dividono in due categorie: alcuni che sono entrati a pieno titolo nella cultura italiana e altri più particolari. Tantissimi nomi che oggi utilizziamo provengono dalla Bibbia. La religione infatti ha da sempre influenzato la cultura del nostro Paese, adattando alla lingua italiana tantissimi nomi belli di personaggi biblici. Vediamo allora quali sono questi nomi è qual è il significato dei nomi femminili di origine biblica.

Nomi femminili

Tra i nomi biblici più diffusi ci sono certamente Anna, Elisa e Emanuela. Il significato del nome Anna è “grazia, graziosa”. Elisa vuol dire probabilmente “Dio è giuramento”. Emanuela è la variante femminile del nome Emanuele e vuol dire “Dio è con noi”.

Nomi femminili italiani

Altri nomi belli femminili di origine biblica diffusi nella cultura italiana sono Eva, Gabriella e Giuseppina. Eva deriva dal nome della prima donna a vivere sulla terra, moglie di Adamo. Eva vuol dire infatti “madre dei viventi”. Gabriella è la versione femminile del nome Gabriele e vuol dire “eroe di Dio”. Giuseppina è la versione femminile del nome Giuseppe e vuol dire “accresciuta da Dio”.

Nomi da femmina

Maddalena, Marta e Michela sono altri nomi presenti nella Bibbia che oggi fanno parte della nostra cultura. Maddalena vuol dire “abitante di Magdala”. Marta ha come significato “padrona” o “signora”. Anche il nome Michela ha origini ebraiche e significa “chi è come Dio”.

nomi biblici femminili

Nomi italiani femminili

Altri nomi femminili belli provenienti dalla Bibbia sono Miriam, Noemi e Rachele. Miriam ha la stessa origine del nome Maria e vuol dire “amata”, “cara”. Il significato del nome Noemi è “gioia”, “delizia”. Rachele proviene dall’ebraico Rachel e significa “pecorella”.

Nome femminile

Il significato di Rebecca, che deriva dall’ebraico Ribqàh, è “avvince con le sue grazie”. Sara, uno dei nomi più utilizzati per le bimbe, vuol dire principessa. Simona significa “Dio sente e ascolta”. Il nome ebraico Shushan, che in italiano è Susanna, vuol dire “giglio”. Tamara deriva da Tamar e significa “palma da datteri”.

Nomi femminili con la A

Oltre tutti questi nomi ebraici molto diffusi nella cultura italiana, ce ne sono altri particolari e ricercati. Tra questi nomi c’è Abigail, un nome meraviglioso che vuol dire “Dio è gioia”. Così si chiamava la danzatrice che sposò Davide. Anche Agar è un nome biblico e vuol dire “la fuggitiva”. Agar infatti è la schiava concubina di Abramo che diede alla luce Ismaele dopo aver provato a fuggire nel deserto. Anche il nome Ariel deriva dalla Bibbia: Ariel o Ariele ha come significato “dono di Dio” e con questo nome si indicava la città di Gerusalemme.

Nomi biblici

Altri nomi da donna particolari presenti nella Bibbia sono: Cleofe, Dalia, Edna, Giuditta, Lia, Micol, Ruth e Zara. Cleofe vuol dire “gloria”, “fama”. Dalia significa “ramo”. Edna invece vuole significare “piacere” o “delizia”. Giuditta è il nome dell’eroina che uccise Oloferne, comandante degli invasori assiri: vuol dire “ebrea”. Lia significa “giovenca”. Micol ha uno splendido significato, “colei che regna”. Ruth vuol dire “amica”. Zara significa “sorgere della luce”.

Studio Scienze della Comunicazione a Roma, amo il giornalismo e la scrittura. Non sono ancora mamma ma spero di avere una famiglia numerosa e felice. Adoro i bambini, la loro innocenza, spensieratezza e fantasia. "I fanciulli trovano tutto nel nulla, gli uomini il nulla nel tutto." (G.Leopardi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *