foto_gravidanza_parlare

Parlare al bambino in gravidanza: perché è importante

Parlare al bambino fin da quando è nella pancia è abitudine di molte mamme. Da quando una mamma scopre di aspettare un figlio le viene naturale comunicare con lui. Si inizia così a creare un primo rapporto tra il piccolo e la donna che dopo pochi mesi lo metterà al mondo. Le mamme parlano al loro bimbo nel pancione per coccolarlo, tranquillizzarlo e dirgli parole d’amore. E tutto ciò è importante per entrambe le parti. Infatti i bambini anche nella pancia sono in grado di ascoltare la voce della loro mamma. Parlare al bambino in gravidanza è molto importante: scopriamo perché.

L’importanza della comunicazione tra mamma e figlio

Nell’ultimo trimestre di gravidanza il bambino è in grado di sentire. Non sentirà soltanto i suoni materni ma anche i rumori provenienti dall’esterno. Parlare al piccolo durante la gravidanza si rivela quindi essenziale. Il piccolo ascoltando sempre le voci della mamma ma anche del papà riuscirà a riconoscerle una volta venuto al mondo. Avendo preso confidenza con le voci dei genitori durante la gravidanza, il piccolo quando le ascolterà una volta nato riuscirà a calmarsi proprio perché le riconoscerà come voci familiari.

Parlare al piccolo nella pancia servirà anche a trasmettere le proprie emozioni. La mamma riuscirà a sfogarsi, a parlare dei sentimenti che prova nei confronti del piccolo, a sentire vicino il suo bambino. Di questo rapporto beneficeranno entrambi. Il piccolo si sentirà in un ambiente sicuro e familiare e questo servirà soprattutto dopo la nascita. La mamma potrà sfogare le proprie emozioni e mostrare il suo amore al piccolo già da quando è nella pancia. Questo rapporto unico è chiamato bonding.

Il bonding è un legame intimo e speciale che si crea tra il piccolo e la mamma. Questa parola vuol dire “attaccamento”, ed è proprio questo che avviene. Il bambino si legherà ancora di più alla mamma e viceversa. Come si crea questo rapporto? Attraverso il dialogo senza dubbio, ma non solo. Anche attraverso le carezze, le coccole e i momenti di relax che mamma e bambino vivono insieme. Tutto questo farà sì che si crei un legame unico e speciale tra la mamma e il suo piccolo.

Studio Scienze della Comunicazione a Roma, amo il giornalismo e la scrittura. Non sono ancora mamma ma spero di avere una famiglia numerosa e felice. Adoro i bambini, la loro innocenza, spensieratezza e fantasia. "I fanciulli trovano tutto nel nulla, gli uomini il nulla nel tutto." (G.Leopardi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *