foto_meningite_virale

Meningite virale e batterica: cause, sintomi, vaccino e contagio

Meningite virale

Cos’è la meningite virale? La meningite virale è un’infezione del sistema nervoso che coinvolge il fluido cerebrospinale e le leptomeningi ma non interessa il midollo spinale e le strutture encefaliche. La meningite quando è virale vuol dire che deriva da un virus. I casi di meningite virale sono molti, ma spesso non vengono neppure diagnosticati perché i sintomi sono molto simili a quelli di una normale influenza. Il periodo d’incubazione varia a seconda del virus che la provoca ma solitamente va dai 3 ai 6 giorni: la meningite virale si risolve solitamente nel giro di una settimana.

Meningite

Cos’è la meningite e a cosa è dovuta? La meningite può essere dovuta a virus o batteri: quest’ultima è la più temibile e può provenire da batteri differenti. Il batterio più comune è il meningococco che può provocare meningite B o meningite C. La gravità è variabile e dipende da caso a caso: alcune persone guariscono (soprattutto se in precedenza si sono sottoposte a vaccinazione) ma in altri casi è fulminante.

Streptococco sintomi: i sintomi della meningite da streptococco, anche della meningite pneumococcica ha come sintomi febbre alta e sensazione continua di sonno e apatia. Il vaccino da pneumococco esiste solamente per alcuni ceppi.

Sintomi meningite

Come si manifesta la meningite? Quali sono i sintomi della meningite? Nel 90% dei casi le persone colpite da meningite hanno sintomi come un forte mal di testa, seguito da rigidità del collo, febbre e alterazione dello stato mentale. Altri sintomi di questa malattia possono essere disturbo provocato dalla luce e dal rumore.

meningite virale

Vaccino meningite

I vaccini per la meningite sono molti. Il meningococco è senza dubbio il batterio più pericoloso e diffuso che causa questa patologia. Esistono vari tipi di meningococco, i più importanti sono due: B e C. Il vaccino per la meningite B è disponibile in Italia dal 2014. Il vaccino coniugato contro il meningococco C ha il 100% di efficacia. Il prezzo della vaccinazione per meningite varia da regione a regione. Il vaccino per meningite non ha rischi: l’unico problema che può dare è qualche lineetta di febbre.

Sepsi

La sepsi meningococcica o sindrome di Waterhouse-Friderichsen è una grave forma di setticemia fulminante che è causata spesso dal meningococco. I sintomi, molto gravi, sono emorragie multiple alla cute, febbre, emorragie surrenaliche ad entrambi i lati e collasso. Si manifesta con maggiore incidenza nei bambini. Spesso questa malattia porta alla morte, anche se potrebbe essere curata con antibiotici se presa in tempo, anche se purtroppo sono pochi i casi in cui si guarisce.

Sepsi sintomi: i sintomi della sepsi sono febbre, ipotensione, shock, insufficienza multi-organo.

Febbre alta

La febbre alta è uno dei primi sintomi di una probabile meningite. Infatti la temperatura in genere arriva a 38.5°: se supera i 39° e si hanno altri dei sintomi descritti bisogna recarsi al pronto soccorso. Se si ha la febbre senza sintomi associati solitamente non si tratta di meningite.

meningite

Meningococco

Il meningococco è un batterio che causa la meningite: è l’unico in grado di causare epidemie. Ci sono vari tipi di questo batterio: A, B, C, D, 29E, H, I, K, L, W135, X, Y, Z.

Meningite incubazione: la meningite meningococcica ha un periodo di incubazione da 1 a 10 giorni e successivamente un esordio improvviso di vari sintomi (che spiegheremo più avanti). La mortalità in caso non si possieda il vaccino per il meningococco sfiora il 100%. Una diagnosi precoce e una terapia adeguata possono salvare la vita.

Mal di testa e nausea

Il mal di testa forte è uno dei sintomi della meningite. Infatti proprio a causa dell’infiammazione delle meningi si ha una forte cefalea, molto più intensa rispetto a qualsiasi altro mal di testa. Inoltre il mal di testa causato da meningite non accenna a passare neppure dopo tanti giorni. Alla cefalea è solitamente associata la nausea e il vomito.

Meningite fulminante

La meningite fulminante è quella meningite causata dai batteri che risulta essere la più grave. Se non trattata con antibiotici può essere fatale in pochi giorni e purtroppo spesso anche se trattata porta alla morte. Nel 10-20% dei casi la meningite meningococcica porta alla morte rapida: per questo è della meningite fulminante.

Cosa si può dire del contagio?

Meningite: come si trasmette? Per la meningite il contagio avviene per via aerea, tramite gocce provenienti dalla gola e dal naso. Le goccioline possono essere trasportate dall’aria e la persona può respirarle o portare le mani infettate da queste particelle alla bocca e quindi ne viene a contatto. Anche lo scambio di bicchieri, posate, fazzoletti ecc. è molto pericoloso.

Studio Scienze della Comunicazione a Roma, amo il giornalismo e la scrittura. Non sono ancora mamma ma spero di avere una famiglia numerosa e felice. Adoro i bambini, la loro innocenza, spensieratezza e fantasia. "I fanciulli trovano tutto nel nulla, gli uomini il nulla nel tutto." (G.Leopardi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *