foto meningite

Meningite: come si distingue dall’influenza?

Meningite sintomi

Negli ultimi giorni, sentiamo parlare molto spesso della meningite, una malattia che sta provocando allarme in tutto il nostro paese. Ma quali sono i sintomi della meningite? Come la si può riconoscere senza confonderla con l’influenza?

La meningite è un processo infiammatorio a carico delle meningi celebrali (sottili membrane che avvolgono il cervello) o midollari, di origine tossica o infettiva. I primi sintomi della meningite possono facilmente essere confusi con quelli dell’influenza ma vi è un metodo semplice per distinguere questa patologia dalle malattie di stagione: il test della camminata.

Sintomi come febbre, vomito, mal di testa e sonnolenza sono tipici delle prime fasi della meningite ma sono anche gli stessi che caratterizzano le più frequenti malattie di stagione. Altri sintomi assimilabili a quelli dati dall’influenza sono la rigidità, con conseguente dolore, dei movimenti della testa e della colonna vertebrale. Qualora doveste riscontrare tali sintomi, per avere la certezza di non avere la meningite potrete effettuare il test della camminata.

Quando bisogna effettuare il test?

Il test della camminata va effettuato nei casi in cui si ha una febbre superiore ai 38,5 °C in concomitanza a uno o più dei seguenti sintomi: mal di testa, sonnolenza, vomito. Si può presentare anche uno stato di confusione mentale che può portare a non riconoscere le persone o a fare dei discorsi senza senso.

Come si effettua il test della camminata?

Il test della camminata è molto semplice, bisogna far scendere dal letto la persona che presenta alcuni o tutti i sintomi sopraccitati e chiederle di provare a camminare. Se il paziente riesce a camminare, anche se barcolla, non ha la meningite e si può continuare la terapia già prescritta, se invece cade e non riesce a reggersi in piedi potrebbe avere la meningite ed è indispensabile recarsi all’ospedale il prima possibile o chiedere immediatamente il parere di un medico.

Con lo svilupparsi della patologia, a circa 15-20 ore dal contagio, i sintomi della meningite si manifestano in modo più specifico con:

-febbre;
-sonnolenza con possibile alterazione dello stato di coscienza;
-forte emicrania;
-rigidità del collo;
-eruzioni cutanee a chiazze;
-forte fastidio della luce (fotofobia);
-convulsioni;
-nausea e vomito.


Leggi anche: Tutto sul vaccino per la meningite


Le cause della malattia

In genere l’infiammazione delle meningi è provocata da un’infezione da parte di microrganismi, virus o batteri, che attraverso il circuito dei vasi sanguigni raggiungono le meningi. L’infezione si trasmette condividendo semplicemente l’ambiente, un fazzoletto, una tazza, le stoviglie o un asciugamano utilizzato da una persona infetta. A volte può essere anche causata da reazione a farmaci o a qualche altra malattia.

22 anni. Sono laureata in Lingue e Letterature Moderne presso l'Università di Roma Tor Vergata e sto continuando gli studi magistrali. Sono una ragazza determinata, testarda e piena di voglia di fare. Da sempre amante dei bambini, sogno di avere una bellissima famiglia. Intanto mi diletto a scrivere per Passione Mamma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *