foto_coppia_con_figlio

Post parto: 3 cose che deve fare il papà per la neo mamma

Dopo il parto e l’arrivo di un figlio la coppia viene investita in pieno da un terremoto emotivo. Un neonato cambia i ritmi, le abitudini e pure l’intimità. Per una donna non è facile ricominciare ad avere rapporti intimi, con sommo dispiacere di mariti, compagni e fidanzati. Cosa bisogna fare in questi casi? È il partner che deve prendersi carico della situazione, capirla fino in fondo, e fare di tutto per aiutare la dolce metà. In che modo? Seguendo tre principi guida!

1. Pazienza. Insofferenza e inquietudine vanno abbandonate, bisogna adeguarsi alle novità. La donna ora deve occuparsi, in ogni minimo dettaglio, del bambino: dall’allattamento alla ninna nanna, passando per il cambio pannolini. I nuovi ritmi portano la neo mamma ad essere più stanca e provata e per niente interessata al sesso. Un partner paziente è quello che ci vuole per affrontare con maggiore sprint la nuova vita da genitore.

2. Gentilezza. Aiutare la donna in questi momenti può cambiare, e notevolmente, le circostanze. Un papà deve essere sempre presente, lavoro permettendo, e gentile: in questo modo la compagna si sentirà coccolata e amata e riuscirà a ristabilirsi prima sia fisicamente sia psicologicamente.


Leggi anche: Come cambiano gli uomini quando diventano padri


3. Romanticismo. In momenti difficili qual è quello del post partum, nel quale si può cadere anche nella famigerata depressione post parto, è bene far sentire la donna speciale. Piccoli ma sentiti gesti romantici gratificano la neo mamma, che riesce a sentirsi più sicura pure con quei chili in più non ancora smaltiti dopo la gravidanza.

Curiosa, testarda e determinata. Laureata in Comunicazione, Editoria e Scrittura, ho iniziato a lavorare nel mondo del giornalismo all'età di 18 anni. Adoro i bambini e la loro purezza; sogno una famiglia numerosa con 5 figlie femmine. Riuscirò nell'impresa? Intanto mi alleno scrivendo per Passione Mamma! Email: a.latilla@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *