foto_dolci

Diabete gestazionale: sintomi e cura

Diabete gestazionale

Una futura mamma deve stare molto attenta alla linea non solo perchè i nove mesi di gestazione portano ad un aumento fisiologico del peso, ma anche per evitare che si presenti il diabete in gravidanza. Le cause diabete dipendono dagli ormoni che possono bloccare il normale funzionamento dell’insulina e portare ad un aumento della glicemia in gravidanza.

Il diabete gestazionale ha rischi che possono influire sulla salute sia della mamma che del bambino. Se i valori glicemia in gravidanza sono fuori dalla norma, il piccolo può crescere più del dovuto o in casi gravi si può trovare in sofferenza fetale, inoltre da grande si possono presentare dei sintomi diabete nei bambini. La gestante, invece, può avere un parto difficile o emorragie post parto e dopo la gravidanza il medico potrebbe fare una diagnosi diabete di tipo 2.

Per questo è importante seguire una dieta per glicemia alta, per tenere sotto osservazione i valori insulina, fare movimento e effettuare controlli frequenti dal ginecologo. Infatti, sarà il medico a stabilire l’eventuale necessità di un parto cesareo.

Sintomi diabete

Il diabete sintomi possono presentarsi con un aumento strano della sete, inoltre la donna potrebbe avere problemi alla vista, infezioni urinarie, un calo di peso ingiustificato, nausea e vomito dopo i primi tre mesi oppure una sensazione costante di stanchezza e un bisogno di urinare più spesso del dovuto.

I sintomi del diabete possono trovare conferma con un esame urine in gravidanza, che di solito si svolge tra la 25° e la 28° settimana di gestazione, e se la glicemia alta in gravidanza bisognerà effettuare esami più specifici come la curva da carico di glucosio per poi avere dal dottore curante indicazioni su come curare il diabete.

Curva glicemica

In situazioni normali la glicemia alta sintomi sono il continuo bisogno di andare in bagno, la stanchezza, la secchezza nelle fauci, un dimagrimento, la pelle secca e la vista alterata. Anche in questo caso va fatto l’esame curva glicemica detta anche curva da carico, un test che analizza se il diabete alto è da curare o da tenere sotto controllo.

La curva glicemica come si fa? Presso un laboratorio di analisi vengono effettuati dei prelievi specifici prima e dopo aver assunto una bevanda da 75 g di glucosio per vedere la differenza dopo 2 ore. Tra i valori curva glicemica può essere rilevata anche l’hb glicosilata ovvero la quantità di zucchero che si lega ai globuli rossi e che dà indicazioni sulla possibilità di eventuali problemi legati al diabete cause.

Curva glicemica in gravidanza

La curva da carico in gravidanza serve per diagnosticare il diabete gestazionale. Si effettua dopo aver riscontrato nelle analisi urine gravidanza un’alterazione dei valori glicemia gravidanza. In questo caso i sintomi del diabete possono avere conferma e il medico curante deciderà se dare un diabete gestazionale dieta con una serie di alimenti che abbassano la glicemia o se somministrare una cura di insulina in gravidanza.

diabete gestazionale

Valori diabete

La curva glicemica valori chiarisce sull’eventuale correlazione tra diabete e gravidanza. Di solito i valori glicemia diabete sono intorno ai 92 mg/dL, se a un’ora di distanza dopo aver assunto 75 g di glucosio resta 180 mg/dL è nella norma se supera si rifà il test per esaminare di nuovo la curva glicemica in gravidanza valori che devono essere nei 153 mg/dL. Se il diabete gestazionale valori sono alti bisogna seguire il diabete gestazionale linee guida del Ministero della Salute per risolvere il problema.

Cosa non mangiare in gravidanza

Se si riscontrano i sintomi del diabete gestazionale bisogna verificare attraverso le analisi la presenza eccessiva di glucosio nelle urine in gravidanza. Diabete alto cosa fare? Bisogna rivolgersi al medico che darà indicazioni su cosa non mangiare in gravidanza.

Una dieta senza zuccheri potrebbe essere una soluzione, inoltre alcune ricerche hanno dimostrato che le castagne in gravidanza sono da evitare così come le banane in gravidanza poiché sono tra la glicemia alta cause. Anche il rapporto tra anguria e diabete non è dei migliori in quanto non è tra la frutta con pochi zuccheri.

Sono da eliminare le bevande gassate e molto zuccherate, le salse industriali, gli insaccati, l’alcol e le patatine in gravidanza soprattutto quelle fritte, mentre le patate in gravidanza, cucinate senza grassi, sono indicate per una dieta per diabete gestazionale, così come le carote in gravidanza.

Sulla curcuma in gravidanza, invece, i pareri sono contrastanti soprattutto se si hanno i sintomi del diabete gestazionale, mentre arachidi e diabete vanno d’accordo così come anche altri tipi di frutta secca.

Dolci per diabetici

Quando si ha la glicemia alta cosa mangiare? Tra gli alimenti da evitare in gravidanza, per scongiurare l’arrivo dei primi sintomi glicemia alta, ci sono quelli ricchi di zuccheri, quindi i dolci in gravidanza sono da limitare. In alcuni casi si può sostituire la sostanza bianca con il frutto delle api, infatti il miele e diabete sono un binomio positivo da sfruttare sempre con moderazione.

Per le più golose, invece, presso le farmacie o presso negozi alimentari specializzati si può trovare un dolce per diabetici così come esistono anche rustici dedicati e una pizza per diabetici gustosa e adatta a una dieta diabete gestazionale.

Dieta ipoglicemica

La curva glicemica gravidanza se è alta bisogna tenerla cotto controllo con una serie di cibi che abbassano la glicemia. Bisogna quindi eliminare dolci e frittura, che sono tra le prime cause del diabete.

Con il diabete gestazionale cosa mangiare? Sicuramente nella dieta ipoglucidica non devono mancare carni bianche, frutta con pochi zuccheri, verdure, legumi, carboidrati integrali e tanta acqua. Con glicemia sintomi non si deve mai saltare la colazione in gravidanza per affrontare con energia la giornata.

Laureata in Scienze della comunicazione lavoro da anni nella realizzazione di contenuti per il web per condividere esperienze e conoscenze. Scrivere per Passione mamma è un modo per trovare le soluzioni alle mie domande da genitore e per aiutare altre donne ad affrontare la maternità senza stress, ansie e timori, ma con gioia e serenità. Email: i.aurino@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *