foto_corso_preparto_claudia_risa

Pre parto: 3 motivi per fare una ceretta integrale

Durante i nove mesi di gravidanza la ceretta, integrale o meno, non è proprio il primo pensiero della giornata, soprattutto man mano che trascorrono i mesi e si avvicina il momento tanto atteso e temuto del parto. Eppure è proprio quando stiamo per arrivare a quel giorno che dovremo fare i conti anche con la peluria alla quale non abbiamo troppo pensato fino ad allora. E c’è chi decide di optare per una bella ceretta integrale prima del parto, così si toglie in un solo colpo tutto il problema.

Depilazione prima del parto

Sicuramente un buon motivo per decidere per la ceretta integrale prima del parto è tutto personale, ovvero la necessità di sentirsi perfettamente pulite e sistemate anche in quei frangenti. Che poi, diciamolo, è più che altro una fissazione della donna, perché mentre metti al mondo tuo figlio di certo non penserai nemmeno per un attimo ai peli di troppo. Tuttavia può essere anche una questione di pudore, quindi sono molte le donne che pensano di radersi in previsione del parto imminente.


Leggi anche: Peluria sulla pancia in gravidanza, come risolvere il problema


Parto e depilazione

Un’altra buona ragione per scegliere di sottoporsi a un ceretta integrale pre-parto è che, in questo modo, si eviterà che mani estranee possano farlo al posto nostro, magari ritenendolo necessario al momento di andare in sala parto. Solitamente il personale medico non richiede la depilazione prima del parto, ricordo che io feci questa domanda specifica e mi dissero che non era necessario. Fatto sta che poi, soprattutto in casi di peluria eccessiva, potrebbe servire una rasatura sul momento, e allora molto meglio arrivare pulite a quel momento.

Bisogna depilarsi per partorire?

Ovviamente un altro caso in cui è espressamente richiesta la ceretta integrale è il parto cesareo. In questo caso viene stabilito tra le varie indicazioni pre-parto, di solito si consiglia di radersi con la crema depilatoria per evitare pruriti fastidiosi quando i peli ricresceranno in direzione dei punti post operatori.

Giornalista per caso e mamma per scelta, da oltre dieci anni mi diletto con la scrittura collaborando con quotidiani della provincia di Latina, emittenti tv e siti web. Poi, nel 2012, lo 'scoop' della mia vita, mio figlio Francesco, oramai la mia principale fonte d'ispirazione. Email: r.recchia@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *