foto_retina_antisoffoco

Svezzamento, retina per frutta per bambini

Gli accessori per la puericultura sono infiniti. Tra gli utensili pensati per lo svezzamento c’è la retina per frutta o comunque per alimenti. Si propone fin dalle prime esperienze con alimenti e consistenza diverse dal latte. La retina per frutta è in sostanza una sorta di “ciuccio” – la forma richiama proprio il ciuccio, ma è più grande – al cui interno si possono inserire pezzetti di frutta o di alimenti di vario genere: pezzettini di formaggio, di carne, di verdure e quant’altro.

Il bambino lo tiene facilmente in mano in autonomia e può esplorare sapori, colori e consistenze alimentari diverse in tutta sicurezza e con soddisfazione: per alcuni, per esempio, è difficile assaggiare e masticare la frutta finché non sono spuntati diversi dentini; per altri, magari più voraci, il rischio di soffocare è frequentissimo.

Usando la retina per lo svezzamento ai bambini viene data la libertà di assaggiare cibi diversi, a fianco della tradizionale pappa. Mano a mano che il piccolo cresce, l’uso della retina diminuisce, perché il bambino trova più soddisfazione nel toccare il cibo con le mani o fare i primi tentativi con il cucchiaino.


Leggi anche: Tutti i consigli per un corretto svezzamento!


Per alcune mamme, la retina è di grande sollievo anche durante la dentizione, in quanto il bambino può mordicchiare cibi freddi, senza ingerirli, e massaggiare, così facendo, le gengive doloranti.

Il prezzo delle retine per frutta e alimenti si aggira sui 10 euro (se ne trovano anche da meno).

Toscana, 34 anni, giornalista da più di 10, sono mamma di Giovanna e Damiano. Su PassioneMamma.it trovate il diario settimanale della mia seconda gravidanza e tanti articoli che nascono dalla vita di tutti i giorni di una "bis-mamma". Email: a.fedeli@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *