foto_sacco_nanna

Sacco nanna da passeggino: 3 buoni motivi per utilizzarlo

Il sacco nanna è, come dice il nome stesso, un sacco chiuso ai lati e in fondo utilizzato in alternativa alle classiche coperte e lenzuolini. Molto spesso viene utilizzato nei lettini per far addormentare il bambino dentro, senza bisogno di coprirlo con altri plaid. La maggior parte delle marche però vende il sacco con l’optional supplementare per passeggini, in modo che durante un’uscita il bambino possa riposare al suo interno in modo comodo e sicuro.

A cosa serve il sacco nanna? Sono molti i vantaggi che si hanno nell’utilizzarlo pure nel passeggino.

  • Permette al bambino di sentirsi protetto nel proprio spazio: i bimbi piccoli infatti hanno bisogno del calore e del contatto, e niente è meglio del sacco nanna che tenendolo avvolto al proprio interno fa rivivere al piccolo la sensazione provata all’interno della pancia;
  • Al contrario delle coperte il sacco non è di ostacolo al movimento dei bambini: infatti con i classici lenzuolini il bambino girandosi rischia di aggrovigliarli rimanendo scoperto svegliandosi, cosa che con un sacco abbastanza capiente non accade perché permette piena libertà al piccolo;

  • Leggi anche: Come far dormire il bambino nel sacco nanna


  • La maggior parte dei modelli viene venduta con le bretelle che permettono ai bambini di non scivolare al proprio interno e non rischiare il soffocamento. Inoltre il sacco, scelto in base al periodo dell’anno e quindi ai gradi ambientali, permette di mantenere la giusta temperatura corporea senza rischiare che il bambino abbia troppo caldo o troppo freddo.

Studio Scienze della Comunicazione a Roma, amo il giornalismo e la scrittura. Non sono ancora mamma ma spero di avere una famiglia numerosa e felice. Adoro i bambini, la loro innocenza, spensieratezza e fantasia. "I fanciulli trovano tutto nel nulla, gli uomini il nulla nel tutto." (G.Leopardi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *