foto_ragazza

Quanto costa una ragazza alla pari

Se siete stati interessati ad un’alternativa alla baby sitter, ma non siete a conoscenza del funzionamento di questa opportunità, ci sono diverse cose che dovete sapere. Avere una ragazza alla pari, o au pair, è un modo alternativo e pratico per avere qualcuno che badi ai vostri bambini quando ne avete la necessità. Consigliato soprattutto a genitori che hanno orari variabili o anche a chi semplicemente ha la possibilità e la voglia di fare una nuova esperienza. Ma quanto costa una ragazza alla pari?

Prima di tutto bisogna dire che avere una ragazza alla pari non è sicuramente una spesa che tutte le tasche possono permettersi. In primis perché bisogna dare la possibilità alla persona ospitata di avere i propri spazi nei momenti di pausa. Quindi è necessario avere una stanza in più da destinarle. Inoltre, anche se essere una ragazza alla pari non è una vera e propria professione, bisogna permettere alla persona che, ricordiamo, viene da un’altra nazione, di vivere il meglio possibile questa esperienza all’estero.

I siti, che si occupano più o meno di tutti gli aspetti del percorso, suggeriscono di dare una “paghetta” mensile di almeno 300 euro. Ovviamente la famiglia potrà scegliere di dare di più, in base al tipo di aiuto che la ragazza dà in casa.


Leggi anche: Baby Sitter? No grazie, ho scelto una ragazza alla pari


Si suggerisce inoltre di aiutare nelle spese dei corsi di lingua che spesso sono molto utili o necessari se per esempio la ragazza ha bisogno di un visto studenti.

Come detto, il costo di una ragazza alla pari non è per tutti. Se pensiamo però alle spese di una baby sitter a tempo pieno, e ai molteplici fattori positivi dell’assumere un’ au pair, il tutto è abbastanza bilanciato e favorevole.

Noemi Pazzaglia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *