foto_lavarsi denti

Quando i bambini possono iniziare a usare il dentifricio?

Tra i 24 e i 30 mesi i bambini completano la dentizione, ma non bisogna attendere quest’ultima fase per prendersi cura dei dentini da latte, è importante eseguire un’accurata pulizia della bocca e delle gengive sin dai primi mesi di vita. Intorno al primo anno si può iniziare, invece, a utilizzare lo spazzolino, aggiungendo piccole quantità di dentifricio, per educare e abituare i più piccoli a questo gesto quotidiano.

Il dibattito intorno all’uso del dentifricio per i bambini è stato molto acceso, in quanto per un lungo periodo la pasta dentifricia veniva vietata categoricamente fino al terzo anno di età, perchè colpevole di contenere fluoro in grado di provocare un’intossicazione.

La comparsa di macchie bianche sullo smalto dei denti si presenta, a volte, solo quando si ingoia una quantità eccessiva di dentifricio, una situazione che raramente si verifica con una normale dose giornaliera.

Per questo le direttive in merito, anche da parte dell’Organizzazione mondiale della sanità, sono cambiate. Infatti, somministrare il fluoro ai bambini è addirittura considerato fondamentale per evitare la formazione di carie sui denti di latte, in quanto interviene nella creazione di un tessuto dentale forte e sano. In generale le indicazioni da seguire sono quelle che consigliano di iniziare a lavare i denti dei bambini con uno spazzolino a setole morbide non appena spuntano i primi dentini, anche solo con l’acqua.

Successivamente, per effettuare una pulizia più completa, a partire dal primo anno di età, si può aggiungere uno strato sottile di dentifricio, che deve essere aumentato con il tempo, insegnando al proprio bambino la dose giusta da spalmare per poter avere un sorriso splendente. In commercio esistono sia dentifrici adatti per la cura dei denti dei piccoli da zero a due anni, sia quelli indicati dai tre anni in su, entrambi si presentano in vari gusti fruttati e rendono ancora più piacevole il momento della pulizia dentale. Per evitare problemi alla bocca, inoltre, bisogna sempre evitare cibi e bevande troppo zuccherate.

Laureata in Scienze della comunicazione lavoro da anni nella realizzazione di contenuti per il web per condividere esperienze e conoscenze. Scrivere per Passione mamma è un modo per trovare le soluzioni alle mie domande da genitore e per aiutare altre donne ad affrontare la maternità senza stress, ansie e timori, ma con gioia e serenità. Email: i.aurino@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *