foto_cicatrice_cesareo

Post parto: che cos’è lo scalino da taglio cesareo

La terminologia scalino da cesareo è comunemente usata per definire quella striscia di pelle più morbida che sovrasta la cicatrice del taglio della mamma che ha partorito chirurgicamente, e che si appoggia come una sorta di grembiule sul ventre. Ovviamente si noterà nelle donne in modo differente a seconda di fattori quali la conformazione fisica, l’incisione operatoria, e la cura post parto.

Questo gradino resterà nella maggior pare dei casi a vita sul corpo di una mamma che ha dato alla luce il suo figliolo in questo modo, determinando così una delle principali differenza fra la pancia di chi ha fatto un naturale e chi un cesareo. Per alcune donne, specie per quelle più in carne è antiestetico, per altre, soprattutto se è andato tutto tranquillamente, non è un problema pure perché la peluria pubica tende a coprire la cicatrice.


Leggi anche: Cicatrice del cesareo, cosa c’è da sapere


Altre madri dicono di esser riuscite ad eliminare del tutto lo scalino solo attraverso la giusta attività fisica, o avendo indossato la fascia post parto per molti mesi. Infine vi sono anche donne che vivono questo gradino fisico come un vero e proprio problema e non lo riescono a far sparire, per questo ricorrono al lifting microchirurgico all’addome.

Ovviamente se si crede che si debba eliminare dal proprio corpo questo rigonfiamento posto al di sopra della cicatrice del cesareo dovuto dal parto, è meglio attendere il decorso del tempo. Non bisogna affrettarsi subito dopo la nascita del bebè nel fare sport ma aspettare almeno dei mesi per vedere se la pancia ritornerà come prima.

Sono laureata in Arti e scienze dello spettacolo Teatrale dell'Università "La Sapienza". Mi occupo di teatro recitando in diverse compagnie, e da quando sono madre amo raccontare ciò che vivo con il mio bimbo studiando scrupolosamente e "rubando" i racconti delle mie amiche madri per poi trascriverne il contenuto. Approdo al Blog con la voglia di creare confronti fra genitrici proprio come si farebbe su di una panchina di un parco. Email: c.spedaliere@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *