Gravidanza, quando si mette in posizione il feto

Durante tutto l’ arco della gravidanza, il feto è libero di muoversi nello spazio endouterino; man mano che cresce, però, il feto deve prepararsi alla posizione migliore per il parto. Nella maggior parte dei casi, la posizione che prende il futuro nascituro è a testa in giù, ovvero in posizione cefalica. Ma quando si mette in posizione, a quante settimane?

Con il passare delle settimane, il futuro nascituro ha sempre meno spazio all’interno dell’ utero, e quindi meno campo per muoversi. Per questo, intorno alla trentesima settimana, la posizione in cui si trova il feto, sarà quella più probabile per il parto.

Ma non è detto che nell’ arco degli ultimi due mesi il feto non possa girarsi: sicuramente è più difficile, ma non impossibile. Le cause dipendono anche dall’elasticità dell’utero e se ci sono gravidanze precedenti che lo hanno reso più morbido.


Leggi anche: Cosa sente la madre quando il feto podalico si gira


I movimenti fetali, anche se il feto non si gira di continuo, continuano a sentirsi, ed è molto importante che ci siano. Quindi future mamme, alla fine, la posizione del vostro futuro bambino, non è mai una certezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *