foto_retribuzione_gravidanza

Gravidanza a rischio: retribuzione

Le donne con certificato di gravidanza a rischio possono richiedere la maternità anticipata ed essere così legittimate all’astenzione dal lavoro, conservando comunque l’80% della retribuzione media giornaliera dell’ultima busta paga più la quota accumulata in base all’anzianità per il versamento dei contribuiti che è a carico del datore di lavoro. La maternità anticipata può essere chiesta anche per rischi strettamente legati al tipo di lavoro svolto, ma nel caso specifico parleremo solo della gravidanza a rischio.

Nel caso in cui la gravidanza venga complicata da situazioni patologiche rischiose per la salute stessa della mamma e del bambino, si parla di gravidanza a rischio. Il certificato viene fatto da un ginecologo di un ente pubblico e consegnato all’asl, dove verrà compilata l’apposita domanda da presentare al datore di lavoro.

La donna può astenersi dal lavoro non appena subentra la sua condizione di rischio e riceverà comunque l’80% della retribuzione giornaliera media della sua ultima busta paga più una quota per le ferie e per il TFR e il versamento dei contributi INPS.


Leggi anche: Gravidanza a rischio esenzione lavoro, come si richiede


I requisiti per usufruire di questi diritti sono logicamente il lavoro dipendente o da libera professionista, subordinato e pubblico, ma che preveda in ogni caso il versamento dei contributi INPS, che sarà l’ente erogatore in caso di gravidanza a rischio. IL diritto decade se si è presentata domanda di licenziamento ed alla scadenza del contratto di lavoro e in caso di disoccupazione, anche se si è precedentemente lavorato e anche avendo versato i contributi INPS. Non lavorando infatti non sussite un maggiore pericolo in caso di gravidanza a rischio.

Se il datore di lavoro tarda a pagare la busta paga durante la maternità a rischio, la donna lavoratrice ha il diritto di chiedere che venga fatto un sollecito scritto da parte dell’Inps.

Anche da ostetrica mi domando spesso come sia possibile che dentro le donne crescano bambini. Amo il fitness e mi occupo di corsi di ginnastica Prenatale e post-natale. Mi piace cantare, ballare, scrivere, recitare e cucinare, ma non so fare niente di tutto questo! :) Email: g.landy@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *