foto_movimenti_fetali

Come sono i movimenti fetali?

Una delle cose più emozionanti della gravidanza è rappresentata dalla percezione dei movimenti del proprio bambino, che magnificamente fa rendere conto la mamma della propria presenza “dentro di sé”. Andando avanti con la gestazione, i movimenti fetali diventeranno sempre più riconoscibili e alcune volte è possibile anche vedere gli spostamenti del bambino osservando la pancia dall’esterno.

I movimenti dei bimbi hanno sempre una particolare ritmicità: chi si muoverà di più la mattina e chi all’ora di pranzo, chi nelle prime ore del pomeriggio e chi, ancora, delle belle ore notturne. Non è raro che i movimenti di veglia attiva dei bimbi siano proprio concentrati nelle prime ore della sera, proprio perchè il momento in cui verosimilmente le mamme iniziano a rilassarsi, potendo anche “dedicarsi” un po’ di più all’ ascolto del proprio bambino.

In realtà i movimenti fetali iniziano molto prima del quarto mese, ma naturalmente le piccole dimensioni del feto non offrono la possibilità alla mamma di poterne percepire tutte le sfaccettature.

Nel momento in cui, invece, il bambino cresce, i movimenti cominciano a farsi sentire e a farsi sempre più evidenti.

Inizialmente potrebbe essere che non siate sicure: si tratta di un movimento intestinale, un piccolo crampo o di un movimento del bambino?

Ma solo dopo un po’ inizierete a percepire e a distinguere con precisione i movimenti del vostro piccolo e vi emozionerete ogni volta.

Andando avanti con la gravidanza i movimenti del bambino potrebbero ridursi di intensità e varietà, proprio per la crescita del bambino e la riduzione degli spazi che ha a disposizione per muoversi comodamente.

È per questo che difficilmente cambierà posizione, anzi preferirà star girato sempre in un modo e nello stesso “posto”, creando anche qualche piccolo fastidio alla mamma (comprimendo la vescica o un fianco) che può sempre stimolare esternamente il bambino e fare in modo che si sposti.

E anche quei “piccoli fastidi”, però, saranno quanto di più bello che una mamma possa vivere durante la gravidanza: saranno questi i ricordi più belli che porterà dentro di sé, anche quando il bambino non sarà più nel proprio ventre ma tra le braccia.

23 anni di Catanzaro - ORGOGLISAMENTE Ostetrica. E' l' avventura più bella che potessi immaginare di vivere: testimone della vita che nasce. "Ho visto in sala parto la potenza delle cose" il mio motto. Animatrice per bambini, conduttrice di corsi di preparazione al parto, Ost.ca volontaria in Ospedale. Possiedo un master presso l' Università di Firenze, con diverse competenze ecografiche e cliniche. Email: c.polizzese@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *