foto_eczema

Sudamina nei bambini: quanto dura?

La sudamina è uno sfogo cutaneo che colpisce i bambini, soprattutto nei mesi estivi. Le temperature calde ed umide, gli abiti non traspiranti, gli ambienti poco ventilati, favoriscono un’eccessiva sudorazione che può causare eczemi e bollicini sulla pelle delicata dei nostri bimbi.

Di solito compaiono dei puntini rossi pruriginosi che il piccolo inizia a grattare diffondendo l’arrossamento ad un’ampia zona del corpo. Proprio lo sfregamento dell’eczema con le unghie o con i tessuti con cui il piccolino è a contatto causa l’arrossamento della zona colpita con la formazione, in alcuni casi, di vescicole. Le parti del corpo più colpite sono quelle più soggette al sudore, quindi il collo, le ascelle, la zone coperta dal pannolino, l’inguine e le articolazione. In alcuni casi anche il mento e le guance, soprattutto quando il bambino non viene asciugato bene dopo aver mangiato.

Se i genitori intervengono prontamente, la sudamina scompare nell’arco di pochi giorni; se lo sfogo sull’epidermide è diffuso saranno necessarie un paio di settimane ed un’efficace crema lenitiva per eliminare il problema. Manifestandosi, almeno inizialmente, con la formazione di puntini rossi, la sudamina può essere scambiata dai genitori per una malattia infettiva, tipica dell’età pediatrica. Una valutazione del medico, in questi casi, aiuterà ad individuare la problematica e la cura più efficace.

Sia come trattamento, sia come prevenzione della sudamina possiamo preparare dei bagnetti con un cucchiaio di bicarbonato o di amido di mais, per rinfrescare la pelle del nostro bimbo, facendo attenzione ad asciugarla bene. Poiché la pelle dei bambini è più delicata di quella di noi adulti, è importante mantenere ventilato l’ambiente in cui gioca e dorme il piccolo, vestendolo con abiti traspiranti per evitare l’eccessiva sudorazione e, se il problema ha colpito la zona fasciata dal pannolino, possiamo lasciarlo senza per qualche ora al giorno, consentendo alla sua pelle di asciugarsi e rimarginarsi.

Ricordiamoci che ogni bambino è diverso, alcuni sudano poco e basteranno pochi accorgimenti per qualche giorno per risolvere il problema; per altri, con la pelle più delicata e più soggetta ad eritemi, sarà necessario qualche giorno in più per guarire completamente.

Mi occupo di genitorialità, prevalentemente, dall'accompagnamento alla nascita fino alla prima infanzia, in qualità di Counselor Professionista, Insegnante di massaggio Infantile e Prenatal Tutor , crescendo, insieme a tante mamme, grazie al prezioso sostegno dei miei bambini Email: t.runco@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *