foto_otite

Otite estiva bambini: cause e rimedi

L’otite è un’infiammazione del condotto uditivo e i bambini sono più predisposti a questa malattia perché la struttura del loro orecchio è più corta rispetto a quella degli adulti ed è orizzontale, per cui è più facile che nella parte esterna si vengono a creare problemi di varia natura. Questa situazione si presenta soprattutto con la bella stagione, ecco quindi le cause e i rimedi dell’otite estiva nei bambini.

Il sole, la lontananza dalla scuola e dalle infezioni, che i bambini si trasmettono continuamente, non li rende immuni dai malanni di stagione, infatti, durante il periodo estivo i piccoli possono ammalarsi di otite esterna, detta anche del nuotatore.

La causa principale del problema è il ristagno di qualche goccia d’acqua che penetra nell’orecchio durante un tuffo a mare e prolifera di batteri, che alterano il ph della pelle scatenando l’infiammazione. Altre volte, può scaturire da sbalzi di temperatura dovuti all’area condizionata.

Il sintomo principale di questa malattia è il dolore all’orecchio, un fastidio che si fa più intenso se si tocca la parte interessata, ma anche quando si deglutisce. Tra gli altri indizi ci sono l’abbassamento dell’udito o la fuoriuscita di secrezioni giallastre dal condotto uditivo e in rari casi si manifesta con la febbre. I rimedi per l’otite estiva riguardano soprattutto la questione dolorosa che può essere alleviata inizialmente con un asciugamano caldo e dopo aver consultato il dottore si può somministrare del paracetamolo, ma è comunque necessario portare il bimbo dal pediatra per capire l’entità della situazione.

Infatti, in caso di un disturbo lieve il medico può consigliare una vigile attesa, un controllo dell’infiammazione per 24/48 ore per vedere se il problema si risolve da solo, evitando di bagnare l’orecchio e coprendolo con una garza. Nei casi più gravi potrebbe consigliare una cura antibiotica, le gocce calmanti, invece, vengono date solo se non c’è una lesione al timpano. In generale ci vuole circa una settimana per una guarigione completa.

Per evitare l’incontro con l’otite estiva e rovinare le belle giornate all’aria aperta e di riposo è possibile seguire alcuni accorgimenti come pulire le orecchie dei bambini con un asciugamano ed evitare cotton fioc. Inoltre basta tenere sempre il naso pulito con dei lavaggi, coprire le orecchie in piscina con una cuffia e far tenere al piccolo la testa inclinata dopo un tuffo al mare per far uscire l’acqua.

Laureata in Scienze della comunicazione lavoro da anni nella realizzazione di contenuti per il web per condividere esperienze e conoscenze. Scrivere per Passione mamma è un modo per trovare le soluzioni alle mie domande da genitore e per aiutare altre donne ad affrontare la maternità senza stress, ansie e timori, ma con gioia e serenità. Email: i.aurino@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *