foto_nuora_suocera

Come comportarsi quando la suocera vuole sostituirsi al ruolo di madre

Ogni mamma necessita di un aiuto ed un sostegno quando è alle prese con il proprio bambino da crescere ed il più delle volte, si avvale della preziosa collaborazione dei nonni che la solleva dalla stanchezza e dalla fatica di essere madre. Ma come ci si comporta quando la suocera vuole fornire a tutti i costi il suo aiuto? Insomma come comportarsi quando è troppo intrusiva ed invadente la sua presenza a tal punto da volersi sostituire al ruolo di madre?

Al giorno d’oggi avere una persona sulla quale contare per ciò che concerne la crescita dei figli è indispensabile. Una persona che possa aiutarci con il bambino, le pappe il bagnetto e tutto il resto è come una manna scesa dal cielo. In alcuni casi però, quando ad aiutarci è una suocera troppo presente ed intrusiva rischiamo di sentirci relegate in un angolo. Il comportamento della suocera “tutto fare” sembra volersi sostituire al ruolo di madre e dunque non lasciare spazio necessario alla mamma di prendersi cura del proprio bambino.

Persino le coccole al piccolo a volte sembra di doverle fare sotto il suo sguardo vigile. Le cose peggiorano se si è costretti a vivere in casa sotto lo stesso tetto per cui davvero ci sembrerà di essere monitorate in ogni atteggiamento. Ma come ribellarsi ad una suocera così, sempre lì pronta a dispensare quale comportamento avere nei confronti del bimbo, come è meglio tenerlo tra le braccia, lavarlo ecc..?

Ovviamente non tutte le suocere hanno questo modo di comportarsi anzi l’ aiuto dei nonni, il loro sostegno e la loro presenza vengono considerati essenziali. Quando si ha a che fare con una suocera che intende sostituirsi al vostro ruolo di madre, bisogna essere chiare e determinate sin dal principio facendo valere la propria posizione. Parlare apertamente con lei e definire bene i “confini di ruolo”è cosa necessaria. Parlare anche con il proprio partner delle sensazioni che si provano, aiuta meglio a definire il problema e trovare insieme una possibile soluzione.

Che la suocera voglia fornire il suo aiuto con il bambino è un bene, ma alla mamma spetta ad ogni modo, e tutte le volte che lo desidera, la possibilità di cullarlo, consolarlo quando piange cambiargli il pannolino e rassicuralo del legame indissolubile ed unico che lega una madre al proprio figlio.

Laureata in Psicologia Clinica e di Comunità, adoro il mondo dei bimbi trascorro con loro la maggior parte del mio tempo facendogli da tata. Mi diletto a scrivere per Passione Mamma e ciò mi riempie di gioia e soddisfazione. Sogno di scrivere un libro dedicato al mondo delle donne in dolce attesa, perché ritengo sia davvero straordinario ciò che la natura ci ha donato. Email: f.fiore@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *