foto-suocera-mestolo

10 frasi che una suocera non dovrebbe mai dire ad una nuora

Anche vostra suocera vi parla così? In caso affermativo, fatele leggere questo post: ecco le 10 frasi che una suocera non dovrebbe mai dire ad una nuora (specialmente se neo-mamma!).

  1. Perché piange?
  2. Con un neonato per le mani, anche la neomamma più volenterosa spesso non capisce perché il bambino piange e l’incalzare della suocera in questo senso non è di nessun aiuto.

  3. La stanza dei giochi è un campo di battaglia!
  4. La suocera arriva a sorpresa mentre i bambini stanno giocando e immediatamente scatta il giudizio, neanche troppo velato, sull’ordine-disordine che regna in casa. Invece di giudicare, perché non aiuta (in silenzio?) a mettere ogni cosa al suo posto?

  5. “Il bambino vuole questo o quello”
  6. Com’è possibile che la suocera/neo-nonna sappia già quello che il bambino o la bambina desiderano, magari a poche settimane di vita, e la mamma si senta spesso in balia degli eventi? Suocere, pensateci un attimo, prima di dire sciocchezze, dai!

  7. Sei stanca con uno solo? E io come ho fatto a farne TOT in TOT anni?
  8. Forse lei era un genio della maternità? Probabilmente era inesperta come ogni mamma alla prima esperienza, ma quasi di sicuro aveva una rete familiare più estesa, com’è tipico delle passate generazioni, che le alleggeriva il lavoro non di poco.

  9. Più in generale, risulta poco opportuno fare continui confronti con i propri figli da piccoli, in particolare quelli che fanno emergere una lentezza da parte delle neo-mamme contemporanee: “I miei figli camminavano/parlavano etc… a 6 mesi”: è un tipo di frase che sottintende un confronto con i bambini di oggi, che non aiuta per nulla lo sviluppo cognitivo dei nipoti né l’approccio delle mamme contemporanee. E poi, suocere: siete proprio sicure di quello che state raccontando? Davvero vostro figlio camminava a 6 mesi?
  10. Sei stanca, ti vedo sciupata, hai gli occhi assonnati, non hai tempo di far nulla…
  11. Magari il concetto può essere letto in chiave positiva: la suocera si preoccupa che la nuora davvero non abbia il tempo di farsi bella per il suo figlioletto. Ma perché esporla in chiave negativa? Suocere, non sarebbe meglio dire: “Lasciami il bambino due ore, così sei libera per un po’ e puoi fare quello che ti pare e piace…”? Fate uno sforzo, dai!

  12. Quello tra suocera e nuora può diventare anche un buon rapporto: la nuova famiglia unisce il passato e la storia di due filoni originari. Ma affinché il rapporto sia sano, occorre evitare tutto ciò che può umiliare la nuora: una frase che una suocera non dovrebbe mai pronunciare è: “Mio figlio guadagna più di te” o “Mio figlio spende tutti i suoi risparmi in questa casa”
  13. .

  14. Altre frasi da evitare sono i ricordi delle fidanzate più o meno importanti che il figlioletto adorato ha avuto prima di sposarsi con un’altra donna: suocere, pensateci due volte prima di raccontare dettagli che, magari, starebbe a vostro figlio riportare a sua moglie.
  15. “A casa mia mangia tutto, a casa mia non piange mai, a casa mia è sempre bravissimo”
  16. In genere, i termini “assoluti” come “sempre, tutto, mai” lasciano intendere che si nasconde qualcosa. Suocere, evitate questo tipo di frasi e siate sincere e semplici con le vostre nuore: non dovete dimostrare proprio nulla, siete già state mamme una volta!

  17. Fa parte di un buon dialogo anche la risposta pronta ad una richiesta, più o meno esplicita, di aiuto da parte della nuora. Se la nuora accenna al fatto che ha tanto da stirare o da lavare, non fate finta di non sentire e offritevi di aiutarla con sincerità. Evitate insomma di dire: “Ognuno ha il suo daffare… “.

Toscana, 34 anni, giornalista da più di 10, sono mamma di Giovanna e Damiano. Su PassioneMamma.it trovate il diario settimanale della mia seconda gravidanza e tanti articoli che nascono dalla vita di tutti i giorni di una "bis-mamma". Email: a.fedeli@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *