foto_ipersensibilità_neonato

Risvegli notturni del neonato fanno bene: ecco perché

Il neonato si sveglia diverse volte durante la notte e magari chiede di poter essere allattato? Niente paura, è tutto nella norma. I risvegli notturno fanno bene al bambino e sono indispensabili per il suo sviluppo neurologico. È importante dunque che la mamma sia presente per il neonato e si adegui ai suoi ritmi, almeno nei primi sei mesi di vita.

È difficile che un neonato riesca a dormire tutta la notte senza mai svegliarsi. Il motivo? I ritmi sonno-veglia sono ben diversi da quegli degli adulti e molto spesso il piccolo non riesce a distinguere il giorno dalla notte. I risvegli notturni del neonato fanno bene perché sono una tappa fondamentale della sua crescita ed è per questo che i genitori devono trovare una soluzione che possa andare incontro alle esigenze del bambino ma anche a quelle di mamma e papà.

La soluzione più adatta per stare vicino al neonato durante i risvegli notturni è quello di far dormire il bambino nella stessa stanza dei genitori, in modo che la mamma possa alzarsi subito ed allattare senza ulteriore stress. Il neonato può dormire nella culla accanto al letto o direttamente con mamma e papà, godendo così di tutti i benefici del co-sleeping, tra le tecniche infantili più usate e apprezzate.

Per evitare minori risvegli notturni si può pure creare una buona routine del sonno, che aiuta il neonato ad rilassarsi e ad avere un sonno più profondo e lungo.

Curiosa, testarda e determinata. Laureata in Comunicazione, Editoria e Scrittura, ho iniziato a lavorare nel mondo del giornalismo all'età di 18 anni. Adoro i bambini e la loro purezza; sogno una famiglia numerosa con 5 figlie femmine. Riuscirò nell'impresa? Intanto mi alleno scrivendo per Passione Mamma! Email: a.latilla@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *