foto_seno_post_allattamento

Maschio o femmina? Scoprilo con la teoria del seno

Prima ancora che lo riveli la morfologica, secondo una teoria giocosa e bizzarra, sarebbe possibile scoprire il sesso del nascituro che si porta in grembo misurandosi l’eventuale aumento del seno . Per l’ideatrice della fantomatica scoperta, la giornalista Jena Pincott, infatti basterebbe munirsi di un metro da posizionare attorno al petto proprio per sapere in netto anticipo se si aspetta un maschietto o una femminuccia.

Sul noto sito Science.com,la Pincott espone chiaramente la sua teoria che proclama vincente invitando a verificarla proprio dopo averla applicata. Praticamente per la giornalista quando una donna è in attesa di una femminuccia, avrebbe un aumento del seno medio di circa 8 cm. Mentre se in grembo vi è un maschietto questo aumento non dovrebbe essere più superiore di circa 6,3 cm. La differenza sostanziale dipenderebbe dal testosterone che rallenta la crescita del petto materno proprio se si attende un fiocco azzurro.

Questa simpatica teoria non ha fondamento scientifico e potrebbe essere annoverata fra i giochini che si fanno proprio per predire il sesso del nascituro, che divertono tanto le mamme. Sappiamo bene che ogni fisico è diverso ed ogni futura madre può aumentare di peso durante la gravidanza non solo sulla pancia ma anche su fianchi e seno.

Anche se la giornalista in questione definisce la sua ricerca veritiera, non bisogna dimenticare che soltanto l’ecografia morfologica o l’amniocentesi possono rivelare se i futuri genitori avranno una femminuccia o un maschietto. Comunque durante l’attesa, per diletto, se si vuole, si può sempre e comunque munirsi di metro per costatare poi l’eventuale aumento del seno.

Sono laureata in Arti e scienze dello spettacolo Teatrale dell'Università "La Sapienza". Mi occupo di teatro recitando in diverse compagnie, e da quando sono madre amo raccontare ciò che vivo con il mio bimbo studiando scrupolosamente e "rubando" i racconti delle mie amiche madri per poi trascriverne il contenuto. Approdo al Blog con la voglia di creare confronti fra genitrici proprio come si farebbe su di una panchina di un parco. Email: c.spedaliere@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *