foto_sole nei

10 mosse per allontanare i rischi del sole nei bambini

Finalmente l’estate è arrivata, quindi mare per tutta la famiglia, o passeggiate all’aria aperta, gite in bici ecc., bisogna però sempre ricordare che è giusto agire con prudenza esponendosi in modo consapevole ai raggi solari. Soprattutto per i bambini, con la pelle ancora molto delicata, è bene osservare una serie di regole proprio per allontanare i rischi del sole, capace di provocare scottature e insolazioni.

  1. La prima cosa che tutti noi sappiamo, ma è pur sempre giusto ribadire è quella di recarsi al mare o in giro per la città negli orari meno caldi.
  2. Se il bebè è piccolo ed è ancora sul passeggino, meglio munirsi di parasole quando si decide di portarlo in giro, così che non solo la sua pelle ma anche i suoi fragili occhi possano esser protetti.
  3. Se si esce con la macchina, prima di salirci con il figliolo, è bene aprire i finestrini e gli sportelli facendo arieggiare, per poi proseguire il viaggio azionando gradualmente l’aria condizionata. In fine cercare di parcheggiare la vettura in luogo fresco e non sotto il sole.
  4. Per strada il bambino va vestito con un abbigliamento fresco e con colori chiari, proteggendo la nuca con un cappellino a visiera e gli occhi con degli occhiali da sole certificati.
  5. Ridurre il livello di attività fisica del pargolo nelle ore calde, quindi evitare di portarlo al parco a correre quando i raggi solari sono più potenti perché potrebbe rischiare un collasso.
  6. Idratare la pelle, rinfrescando spesso con acqua la testa e i polsi, non solo al mare, ma anche per strada ad una fontanella.
  7. Non fargli fare pasti eccessivi quando si trova in luoghi soleggiati, ma meglio preferire che beva dell’acqua o succhi di frutta freschi.
  8. Fare attenzione alle luci riflesse di superfici quali cemento, sabbia…che possono riflettere le radiazioni solari, cercando quindi di sostare il più possibile all’ombra, ma sempre con addosso la protezione solare.
  9. Spalmare lo schermo solare sul corpo del bambino non solo quando si è in spiaggia ma anche se si esce per la città.
  10. Esaminare la pelle del bambino dopo ogni esposizione solare per verificare eventuali scottature o semplicemente per idratarla regolarmente.
Bambini-al-mareocchiali sole bimbiBambina-al-solemamma-passeggino
<
>

Sono laureata in Arti e scienze dello spettacolo Teatrale dell'Università "La Sapienza". Mi occupo di teatro recitando in diverse compagnie, e da quando sono madre amo raccontare ciò che vivo con il mio bimbo studiando scrupolosamente e "rubando" i racconti delle mie amiche madri per poi trascriverne il contenuto. Approdo al Blog con la voglia di creare confronti fra genitrici proprio come si farebbe su di una panchina di un parco. Email: c.spedaliere@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *