Samsung crea la prima App per i neonati prematuri

Un bambino che nasce prima del termine ha bisogno di cure speciali. Per le sue delicate condizioni viene tolto alla mamma e messo sotto osservazione in un’incubatrice. Una scatola di vetro da cui osservarlo e stringergli le mani nei momenti di visita concessi ai genitori in ospedale. Precauzioni necessarie per il suo bene, ma che inevitabilmente trascurano alcuni fattori altrettanto indispensabili per favorire al meglio il suo sviluppo.

Un neonato prematuro ha bisogno più degli altri di avere accanto la persona che lo ha protetto e amato fin da subito. Ha l’ancestrale urgenza di sentirsi ancora all’interno del nido rassicurante rappresentato dal grembo materno. E per questo che la Samsung ha creato un’app pensata apposta per lui. Voices of life consente alle mamme di registrare le loro voci e il loro battito cardiaco e farli ascoltare al bimbo. Un’innovazione pensata per contribuire alla crescita di un cucciolo di uomo ancora troppo fragile e che ha necessità di imput emotivi.

L’applicazione consente al bambino di sentire gli stessi suoni che riusciva a percepire quand’era nella pancia della mamma. Le frequenze troppo alte vengono eliminate dal software, così da avere un effetto ovattato che non mette in pericolo il suo delicato apparato uditivo. La voce della mamma e il battito del suo cuore usciranno da appositi altoparlanti posizionati all’interno dell’incubatrice.

Un neonato corre gravi rischi se nasce prima del tempo. Ogni passo avanti per aiutarlo è quindi benvenuto. In questo caso, il sostegno arriva dalla mamma con una tecnologia che le permette finalmente di essere accanto al suo piccolo anche da lontano. La multinazionale sudcoreana non ha ancora fornito molti dettagli sull’applicazione, che sarà lanciata nei prossimi mesi, ma la speranza è che possa essere veramente d’aiuto ai bimbi prematuri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *