foto_primo_compleanno

Quanto si spende nel primo anno di vita del bambino?

Davvero volete saperlo? Almeno 6mila euro, ma leggete qui: la cifra sale facilmente. Vediamo quanto si spende fino alla prima candelina del bambino, tra giocattoli, pannolini, farmacia e abbigliamento.

Pannolini. Se optate per quelli usa e getta, siate pronte a spendere parecchio. Possiamo stimare l’uso di 8 pannolini, in media, al giorno fino ai 6 mesi, per scendere ad una media di 6 pannolini al giorno tra i 6 mesi e il compimento dell’anno. Significa 240 pannolini al mese, circa, per i primi 6 mesi e 180 al mese per la seconda parte dell’anno: in totale, secondo la nostra stima, 2500 pannolini nei primi 12 mesi di vita. Siate pronte ad arrotondare per eccesso, perché capita di frequente che il neonato sporchi il pannolino ancora prima che riusciate a chiuderlo, altri vi finiranno in vasca, altri non si sa come saranno comunque non utilizzabili. In base alla marca, alla qualità e anche alla tipologia di pacco che acquistate (il pacco scorta è ovviamente più conveniente), il prezzo di un singolo pannolino può oscillare da 0.20 a 0.50 euro: in un anno quindi spenderete dai 500 ai 1200 euro in pannolini usa e getta.

Abbigliamento. Chi scrive è mamma di due bambini, di 1 e 3 anni. A prescindere dall’età, ho capito ormai che sono necessari 10 cambi completi a stagione: una maglietta si sporca mangiando, il body si sporca al cambio pannolino, i pantaloni al pasto successivo (se va bene!). Insomma, il neonato per motivi di igiene primaria, il bambino più grandicello perché si muove: comunque il bambino deve essere cambiato completamente almeno una volta al giorno. E in inverno le lavatrici non si asciugano mai… Quindi direi che nel corso dell’anno si cambiano 4 piccoli guardaroba di 10 pezzi per tipologia, uno per stagione e per taglia: in media almeno 150-200 euro a stagione. Nell’anno, di capi basic, si potrà quindi spendere 600-800 euro. Cifra alla quale si aggiungeranno capi quali tutona imbottita per le uscite invernali, cappellini, occhiali da sole per l’estate, prime scarpine… Si può arrotondare facilmente a 1000 euro se non di più.

Trio. Quasi tutti lo comprano, nuovo o usato. Se optate per l’usato, andrete a spendere intorno ai 100 euro. Sul nuovo si parte dai 200-250 euro per salire oltre i 600 euro e addirittura a sfiorare i 1000 euro.

Lettino. La spesa oscilla dai 50 euro per un lettino da campeggio (al quale abbinare un buon materasso, intorno ai 100 euro) ai 300 per un lettino in legno.

Ciucci. Se il piccolo lo accetta, considerate che va cambiato ogni 3 mesi. Siccome uno si perde, uno resta dai nonni e uno è sporco… anche in questo caso è probabile che vorrete averne qualcuno di scorta: diciamo 3 ciucci ogni 3 mesi. In media costano 10 euro: 120 euro di ciucci in un anno.

Giocattoli. Per esperienza direi che la spesa media in giochi per il primo anno è di 50 euro al mese: inizialmente saranno piccole cose come sonagli o dentaruoli da mordere, poi oggetti mobili, palle morbide, libretti, cubi impilabili, fino ad arrivare al carrettino primi passi: almeno 600 euro in un anno.

Farmacia e spese mediche. Integratori per la mamma che allatta, vitamine per il neonato, spray nasali e acqua fisiologica, garze sterili, soluzione per sterilizzare, crema per il cambio. E magari… anche l’antibiotico, l’umidificatore, il termometro.
La spesa della farmacia non è preventivabile, ma anche in questo caso stimerei tra i 50 e i 100 euro mensili nel primo anno di vita del bambino: tra i 500 e i 1000 euro annui.

Accudimento. Quando finisce il congedo parentale, mamma e papà devono decidere se lasciare il bambino ai nonni (costo quasi nullo), alla baby sitter o al nido. Le rette per un asilo nido privato oscillano dai 250 ai circa 400 euro mensili, in base alla frequenza e alla durata della giornata del bambino. Con una baby sitter si può pattuire una cifra forfettaria in base alle ore richieste (prezzo orario: 7.50-10 euro di media). Considerando di portare al nido il bambino a 8-9 mesi, dovrete già mettere in salvo un altro migliaio di euro.

Il nostro conteggio oscilla intorno ai 6mila euro. Si tratta probabilmente di una cifra al ribasso: in quanto è necessario aggiungere l’alimentazione del neonato (troppo difficile da quantificare, perché strettamente connessa alla scelta della mamma di allattare o no) e tutto quello che non è qui esplicitato, come l’acquisto di una cameretta abbinata, del fasciatoio, di altri oggetti quali box, sdraietta o seggiolone, oltre all’organizzazione di feste quali battesimo e primo compleanno: si può tranquillamente mettere in preventivo una spesa mensile di 1000 euro nel primo anno di vita del bambino. Se vi avanza qualcosa, avrete un po’ di risparmi a consuntivo!

Toscana, 34 anni, giornalista da più di 10, sono mamma di Giovanna e Damiano. Su PassioneMamma.it trovate il diario settimanale della mia seconda gravidanza e tanti articoli che nascono dalla vita di tutti i giorni di una "bis-mamma". Email: a.fedeli@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *